LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Monte di pasta, interpellanza di Italia Viva: «I cittadini hanno perso la pazienza»

Più informazioni su

MASSA- «Quali sono le intenzioni dell’amministrazione per il Monte di Pasta? Dobbiamo attendere che accada qualcosa affinché il Comune provveda alla potatura delle fronde che scendono copiose dal Monte fino a Via Sopramonte?». Inizia così il comunicato inviato da Italia Viva in merito alla situazione del Monte di pasta: «Italia Viva Massa, dopo mesi di immobilismo degli amministratori su questo tema, ha depositato una interpellanza in cui chiede risposte.  I cittadini e soprattutto i residenti della zona hanno, giustamente, esaurito la pazienza e vorrebbero che chi amministra la città passasse dalle belle parole ai fatti concreti, contrastando il crescente degrado di questa zona.»

Ciò che la sezione di Massa del partito fondato dall’ex Premier Matteo Renzi contensta all’attuale amministrazione Persiani è la non curanza dei problemi inerenti al monte, situato in centro nei pressi della Questura cittadina, con il parco lasciato chiuso dall’inizio del lockdown di marzo scorso: «L’unico tentativo di concederlo in gestione mediante bando pubblico, infatti, risale a molti mesi fa ed è stato un vero e proprio fallimento, – continua il comunicato – tanto che nessuno si è fatto avanti. Segno inequivocabile della mancanza di progettazione di questa amministrazione che ha tentato di disfarsi della gestione del parco per mezzo di un bando che evidentemente nessuno ha ritenuto abbastanza vantaggioso per partecipare alla gara.»

Le fronde, secondo Italia Viva, non solo alimentano una situazione di degrado pubblico, ma sarebbero un pericolo per la sicurezza dei cittadini: «Ma non c’è solo l’aspetto della mancata cura del verde, c’è anche quello della sicurezza. Se gli amministratori non lo avessero notato, infatti, le fronde provenienti dagli alberi del parco sono ormai talmente lunghe da arrivare ai tetti delle macchine parcheggiate in via Sopramonte e il passaggio pedonale è ormai completamente impedito. Ci auguriamo che la nostra interpellanza venga portata presto alla discussione in Consiglio Comunale affinchè i cittadini abbiano le risposte che attendono.»

 

Più informazioni su