LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

L’endorsement di Roncallo: «Di Sarcina mio successore ideale»

La presidente dell'Autorità di sistema portuale ha fatto il suo bilancio di fine mandato, prima di essere chiamata a Roma per un nuovo incarico: "Mi farebbe piacere se il segretario fosse il commissario e poi il nuovo presidente di questa Adsp"

LA SPEZIA – “Sì, mi farebbe piacere se il segretario generale Francesco Di Sarcina fosse nominato prima commissario e poi presidente di questa Autorità di sistema portuale”. E’ un endorsement chiaro e convinto quello di Carla Roncallo, presidente uscente dell’Authority della Spezia e Marina di Carrara, nei confronti di quello che per quasi tre anni e mezzo è stato il suo braccio destro nella gestione dell’ente e dei due porti.

Già nel discorso di commiato l’architetto Roncallo, che già la prossima settimana potrebbe essere chiamata a Roma per il nuovo ruolo di componente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, aveva insistito sul concetto di “continuità”, ma è rispondendo alle domande dei giornalisti che ha fugato ogni dubbio. Non auspica solamente che vengano portate avanti le pratiche impostate nei quattro anni di mandato, ma l’augurio è che a farlo sia proprio il suo collaboratore più stretto.

“Con il segretario generale, che non conoscevo affatto e che ho contattato solo perché, su mia richiesta, mi avevano parlato di lui come di uno dei migliori tecnici di questo settore e che già faceva il segretario a Messina, c’è stata una collaborazione leale, derivante anche dall’amicizia che siamo riusciti a costruire nel tempo – ha dichiarato durante il lungo discorso di fine mandato – e da un modo molto simile che abbiamo di lavorare, dovuto forse anche a un analogo percorso di crescita che entrambi abbiamo avuto nella pubblica amministrazione. Difficilmente abbiamo avuto visioni diverse dei problemi da affrontare e le poche volte che è successo, discutendo, abbiamo sempre trovato la quadra ed il modo di risolverli”.

“Ci siamo quasi sempre trovati in linea – ha ribadito alla stampa – e sarebbe importante la sua presenza per poter portare avanti diversi temi, che vanno dalle numerose questioni in ballo alla Spezia alla nuova pianificazione del porto di Marina di Carrara”.

Nei prossimi giorni, dopo la recente nomina ufficiale, potrebbe arrivare la chiamata dalla Capitale e nel giro di poche ore dovrebbe essere comunicato il nome del commissario che traghetterà Via del Molo sino all’arrivo del successore di Roncallo.
Il segretario Di Sarcina, il cui mandato scade a giugno 2021, è certamente in pole position per raccogliere il testimone nel corso della fase transitoria. Resta da vedere quello che accadrà dopo.
Il ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli, ha aperto una manifestazione di interesse che ha aperto la strada a diverse candidature. Tra quelle dovrà selezionarne una e proporla ai presidenti di Liguria e Toscana, Giovanni Toti ed Eugenio Giani. A quel punto sarà necessaria l’intesa con i due governatori per giungere alla nomina del nuovo presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure orientale.
La ricerca della quadra potrebbe essere più lunga del previsto.