Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Torna “Coloriamo il Bastione”, l’iniziativa d’arte della Proloco di Montignoso

Una quarta edizione dedicata alla ingiustizie e alle proteste nel mondo. Circa 40 gli artisti partecipanti. L'assessora Eleonora Petracci: «Arte, divertimento e riflessione»

Torna “Coloriamo il Bastione”, la rassegna d’arte promossa dalla Proloco Montignoso e patrocinata dal Comune di Montignoso, che riunisce decine e decine di artisti sulle antiche mura del Bastione trasformate, per l’occasione, in una gigantesca tela a cielo aperto.

«Arte, divertimento e riflessione, ecco come descriverei questa manifestazione – ha detto l’Assessora Eleonora Petracci nel corso della conferenza stampa di presentazione stamani a Villa Schiff – un appuntamento veramente particolare perchè coinvolge direttamente una parte del nostro territorio. Ho detto riflessione perchè quest’anno il
tema scelto riguarda le ingiustizie e le proteste nel mondo con particolare riguardo al mondo dei bambini, ed è sicuramente una tematica che irrompe nel nostro quotidiano e nell’attualità. Sarà interessante osservare gli artisti durante tutta la fase di realizzazione dei murales».

La partecipazione, libera e gratuita, si svolgerà dal 1 fino al prossimo 10 ottobre 2020, circa una quarantina gli artisti in gara ma attenzione «sono ancora disponibili dei posti per chi volesse partecipare – spiega Mario Angeloni della Proloco – ogni artista potrà esprimersi con tecnica libera e qualsiasi materiale ritenga utile, chiediamo soltanto di incentrare l’opera d’arte sul tema scelto per questa edizione. Ci piacerebbe trasmettere un messaggio che faccia discutere e pensare, parlare di ingiustizie significa poterlo fare a trecentosessanta gradi, si può parlare di diritti, di ambiente, di un singolo o di una collettività. Questa manifestazione vuole valorizzare il nostro territorio, vuol creare un fenomeno, un’attrazione. Abbiamo avuto numerose partecipazioni da parte dei nostri concittadini ma anche
da molti artisti fuori dalla Provincia di Massa Carrara, da Pietrasanta a Camaiore, La Spezia e anche Milano».

Alla fine della rassegna, come ad ogni edizione, verrà realizzato un catalogo con tutti gli artisti che hanno partecipato accanto alle loro opere d’arte, «avremmo intenzione anche di dipingere le cabine elettriche in paese – conclude Angeloni anticipando un progetto della Proloco – chiederemo sicuramente ai partecipanti ma chiunque voglia farsi avanti può contattarci».

Per informazioni e prenotazione è possibile chiamare il 377-5459051 oppure inviare una email a prolocomontignoso@gmail.com.