Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Confartigianato: “Il laboratorio di scultura di Monfroni altra eccellenza apuana”

Tra i laboratori che hanno aderito all’iniziativa di Confartigianato Imprese Massa Carrara coinvolta nel progetto della Regione Toscana attraverso  la creazione della figura del “Maestro Artigiano” per lo scultore e della “Bottega Scuola” per lo Studio di scultura, rientra a pieno titolo  il laboratorio di Michele Monfroni in Codena che è l’esemplare, positiva, testimonianza di come sia possibile garantire il ricambio generazionale. Michele è infatti il figlio di Luciano  conosciutissimo e aprezzato artigiano scultore, creatore di numerose opere come “Il Tecchiaiolo” posto all’ingresso della città di Carrara. Continuità nella qualità questo il moto di Michele che tra l’altro è stato il primo tra i laboratori aderenti all’iniziativa della Confartigianato ad aver ottenuto dalla regione Toscana la qualifica di “Maestro Artigiano”  ed è in attesa di ottenere il riconoscimento di “Bottega Scuola”.

Attualmente Monfroni ha terminato la riproduzione da modello delle “Tre Grazie” dello scultore Antonio Canova commessa richiesta da un cliente italiano. L’opera inziata circa un anno fa è stata portata a termine nell’este del 2020, eseguita col metodo della riproduzione 1/1/, da modello in gesso, con macchinetta a punti, in bianco statuario, eseguita totalmente a mano da un blocco di 4,5 tonnellate.

Il progetto  della Regione Toscana per la creazione dei Maestri e delle Botteghe rappresenta un’occasione unica per il nostro territorio in quanto può consentire ai nostri artigiani scultori di ottenere una grande visibilità e la possibilità di avviare una vera e propria “scuola” al loro interno in grado di avviare quel processo di ricambio generazionale nella scultura da sempre auspicato e raramente attuato.