Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Asilo Giampaoli, per le lezioni il Comune propone la scuola di musica

Questa mattina una nuova protesta dei genitori. Nel pomeriggio il sopralluogo del sindaco Francesco De Pasquale per verificare l'idoneità degli spazi della scuola di musica.

CARRARA – Protestano i genitori dei piccoli alunni della scuola dell’infanzia Giampaoli di Carrara. Questa mattina un gruppo di loro si è radunato ai piedi di palazzo civico per manifestare la propria preoccupazione sulla ripresa delle attività scolastiche. Il sindaco Francesco De Pasquale dopo averli incontrati ha effettuato un sopralluogo insieme al dirigente del settore Istruzione Guirardo presso la Scuola di Musica di via Pietro Tacca con la vicaria dell’Ic Taliercio, Elisa Tusini, Ludovica Bugliani referente del plesso Giampaoli e Paola Fricia, Direttore dei Servizi generali e Amministrativi.

La struttura è stata proposta alle referenti della scuola dell’Infanzia come sede provvisoria dell’attività educativa in attesa della riapertura della Giampaoli, anche alla luce dei possibili ritardi nella conclusione dei lavori causati dal maltempo di questi giorni. «La Scuola di Musica, che ospita da sempre attività di tipo educativo/didattico, è dotata di spazi idonei ad accogliere i piccoli alunni della Giampaoli e potrebbe essere loro riservata in esclusiva, fino alla riapertura del plesso di via Marco Polo. Per andare incontro alle esigenze delle famiglie inoltre l’amministrazione è pronta a organizzare un servizio di trasporto dedicato, da Marina di Carrara fino alla sede di via Pietro Tacca» ha spiegato il primo cittadino.

Le referenti della scuola hanno replicato che «i locali sono adeguati ad una dell’infanzia» precisando di non potersi esprimere sul trasferimento in assenza del dirigente scolastico. Oggi infatti l’Ufficio Scolastico Territoriale ha reso noto che il posto di dirigente dell’Ic Taliercio è ufficialmente vacante quindi, per autorizzare l’eventuale trasferimento di tutte o di alcune classi presso la Scuola di Musica (o presso eventuali altre sedi), si dovrà attendere l’assegnazione di un reggente o di un nuovo dirigente scolastico. Per questo il primo cittadino ha contattato l’Ufficio Scolastico per un aggiornamento sulle procedure e le tempistiche della nomina.