Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una piscina tutta nuova per Massa: ok al progetto da 8,5 milioni di euro

I tempi previsti per la realizzazione del nuovo impianto sono di 24 mesi. Persiani: «Daremo alla città un impianto dignitoso e in grado di soddisfare le esigenze dei nostri cittadini»

MASSA – La giunta del sindaco Francesco Persiani ha approvato la proposta di progetto presentata dalla costituenda Ati Consorzio Ercole Scarl per la realizzazione e la gestione di un nuovo complesso natatorio sul viale Roma. Si tratta di un progetto da 8.580.770,56  euro. «L’intervento – spiega Palazzo civico – prevede la costruzione ex novo della struttura coperta, dove attualmente si trova la vasca estiva (la quale necessita di rifacimento a causa delle ingenti perdite d’acqua), e la successiva realizzazione di una nuova vasca estiva dove sorge ora l’area coperta. La vasca interna verrà potenziata dato che avrà otto corsie, rispetto alle attuali sei, e sarà dotata di tribune fisse e allestibili per incrementare la pratica sportiva. Saranno realizzati anche una serie di servizi ludico-ricreativi oggi non presenti che renderanno l’impianto più attrattivo per l’intero comprensorio e per il bacino d’utenza della piscina comunale».

«Raccogliamo l’ennesima sfida – dichiara il sindaco Francesco Persiani – per l’amministrazione è sicuramente un impegno importante quello di realizzare un complesso nuovo, migliore, più performante; dopo anni di inadeguatezza dell’attuale struttura, vogliamo restituire alla città una piscina dignitosa e in grado di soddisfare le esigenze dei nostri cittadini».

«In considerazione delle complesse e numerose problematiche strutturali – ricorda l’amministrazione massese – l’impianto necessitava di un intervento importante e risolutivo, motivo per cui l’amministrazione comunale lo scorso marzo – termini prorogati a maggio a causa della situazione di emergenza da Covid-19 – aveva avviato un’indagine esplorativa per la ricerca operatori economici interessati alla presentazione di una proposta di riqualificazione della piscina del viale Roma nelle forme di un partenariato pubblico-privato».

Tre le proposte arrivate vagliate dall’amministrazione comunale tra cui un progetto di finanza puro e una procedura di leasing in costruendo, ritenuta preferibile nell’attuazione con la realizzazione, la gestione e il sostanziale rilancio della piscina. «Oltre ad essere – specifica il Comune – la proposta più vantaggiosa, in termini di completezza progettuale e in linea con le esigenze dell’amministrazione. Gli obiettivi sono quelli di garantire la funzionalità la struttura, valorizzare l’impianto per la diffusione dell’attività sportiva e di aggregazione sociale favorendo iniziative ed eventi di livello agonistico, garantire servizi efficaci, efficienti ed economici ed un buon uso pubblico dell’impianto».

La scelta dell’amministrazione comunale è ricaduta sullo studio di fattibilità dell’Ati proprio perché «ha l’obiettivo di offrire ai cittadini di Massa e agli utenti del bacino territoriale, una piscina più accogliente e fruibile. Inoltre, il progetto così ideato, per cui il settore Lavori pubblici redigerà a breve il bando per la gara europea, permetterà di non interrompere le attività della piscina durante la realizzazione del nuovo complesso».

Il sistema prevede che sia corrisposta la rata annuale da parte del Comune di Massa che, di conto, riceverà 170 mila euro l’anno per la gestione. I tempi previsti per la realizzazione del nuovo impianto sono di 24 mesi.