LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Cava Fornace, Lenzetti (M5S): «Basta sterili parole: la politica decida la data di chiusura»

Più informazioni su

Le recenti affermazioni del candidato alla presidenza della regione, Eugenio Giani, sulla chiusura di Cava Fornace non convincono il consigliere del Movimento Cinque Stelle, Paolo Lenzetti che in una nota scrive: “Ci rendiamo conto che si tratta di un intervento puramente elettorale e temiamo che non sia nulla di più. Giani è il presidente dell’uscente consiglio regionale, lo stesso in cui per ben 2 volte, ad una unanimità, compresa quindi la maggioranza Pd, il 6 dicembre 2017 e il 1 agosto 2018 il consiglio votava per una chiusura celere della discarica. Pertanto Giani non ha rispettato il suo ruolo istituzionale. Il consiglio regionale ha preso impegni precisi, mai portati avanti con azioni concrete, anzi, considerando le continue prese di posizioni non proprio in linea con le delibere di chiusura da parte dell’assessore uscente all’ambiente della regione Federica Fratoni, anch’essa in quota PD.
Per scendere a livello locale, il capogruppo PD in consiglio comunale a Montignoso, Marino Petracci, membro della commissione speciale di Cava Fornace, avrebbe dovuto contribuire affinché una lettera, che riassume le problematiche aperte della discarica, risultato di un lavoro importante della commissione, arrivasse al sindaco di Montignoso.
Nella lettere indirizzata alla Direzione Generale ambiente della regione toscana, si avanza, considerando già gli impegni presi dai singoli consigli comunali e quello regionale la richiesta di chiusura della discarica, si chiede formalmente di esplicitare quale dovrebbe essere un eventuale iter autorizzativo dopo quota 43 slm, e si chiede una valutazione attenta per la ripresa del conferimento di amianto; queste richieste dovrebbero essere fatte proprie dai sindaci di Montignoso, Pietrasanta, Forte dei Marmi e Seravezza ed inviate in regione.

Se il PD, come tutte le altre forze politiche intendono parlare seriamente della questione discarica, si impegnino alla chiusura con una data certa e non parole sterili, che cominciano anche a stufare. I cittadini e gli elettori sono vogliono piu’ essere presi in giro, e Giani e gli altri candidati , sottoscrivano la data di chiusura. Basta chiacchiere”.

Più informazioni su