LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

L’associazione "MartA" consegna un riconoscimento alla Pubblica Assistenza di Avenza

Più informazioni su

Venerdi 24 luglio alle 17 presso la Sede della Pubblica Assistenza di Carrara – Sezione Avenza- in via Luni, l’associazione “MartA” consegnerà un riconoscimento alla Pubblica Assistenza di Carrara per aver tenuto ben saldo il fronte durante il periodo della pandemia da Covid-19-.

MartA Onlus nasce ufficialmente a gennaio 2018 per il volere di 7 persone accomunate dal desiderio di aiutare chi, per motivi geografici e/o sociali, si trova in condizioni di vita svantaggiate. I soci fondatori sono Nadia Assanta pediatra e cardiologa dell’ospedale Pediatrico Apuano, Silvia Burchielli ricercatore presso Fondazione Toscana G.Monasterio di Pisa e presidente associazione, Nunzia Castellano giudice presso il tribunale di Forlì, Brunella Devoti imprenditrice di Carrara, Alda Malasoma dermatologa di Pisa, Luca Panchetti cardiologo empolese presso Fondazione Toscana Gabriele Monasterio di Pisa, Alvaro Zefiro manager di
Carrara. Presidente Onorario Prof. Luigi Donato. Il nome MartA è dedicato a due
persone, Monica e Antonio, che ci hanno lasciato troppo presto e che pur non essendosi mai conosciute e provenendo da contesti diversi hanno un legame con la “mission” della associazione).

L’intento dell’Associazione è quello di un gesto simbolico, ma pieno di consapevolezza, nel riconoscere l’attività svolta dai nostri volontari e dipendenti durante i mesi trascorsi. Non a caso è stata scelta la Sezione di Avenza per la consegna del premio, in quanto nei mesi or sono in quella Sede stazionavano le Ambulanze destinate al soccorso e al trasporto dei pazienti Covid positivi. Le sinergie arrivate da tutta la Pubblica Assistenza di Carrara sono confluite nella sopracitata Sezione per dar vita a una rete di sostegno non di poca rilevanza. Sempre nella sezione avenzina è ubicata anche la parte veterinaria, della Pubblica Assistenza di Carrara, che non si è risparmiata di interventi. Infatti essa ha dovuto supplire alle mancanze dei proprietari, purtroppo positivi al virus, dei nostri amici a quattro zampe sia per le routinarie passeggiate di cagnolini che per i bisogni fisiologici. Dal 1896, data della fondazione della Pubblica Assistenza di Carrara, essa è sempre stata vicina alla sua città sostenendola, aiutandola ed incoraggiandola a superare momenti bui della storia passata. Gli ultimi mesi non saranno facili da dimenticare, nella speranza che nessuno si dimentichi anche l’abnorme sforzo dei volontari e dipendenti dell’Associazione scrivente, che hanno sottolineato, come sempre, l’attaccamento nei valori all’Ente che da più di 100 anni ci contraddistinguono.

Più informazioni su