Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

L’8 aprile di Montignoso, Lorenzetti: «Sempre e comunque Resistenza»

Una piantina di Gerani rossi in tutti i negozi di Montignoso per commemorare il 75esimo anniversario dello sfondamento della Linea Gotica e la Liberazione della città dalle forze nazifasciste. Un gesto simbolico – reso possibile grazie al contributo del Comune di Montignoso, della Coldiretti, dei produttori di fiori di Massa Carrara e di Anpi Montignoso – per sentirsi vicini nonostante la distanza, la paura e il dramma che il Coronavirus sta continuando a causare all’interno della nostra quotidianità.
«Sono passati 76 anni da quando, il 19 settembre 1944, gli angloamericani liberarono Pietrasanta – ha detto il Sindaco Gianni Lorenzetti in un video diretto a tutta la cittadinanza – ci sono voluti altri sette lunghissimi mesi per arrivare allo sfondamento definitivo della linea Gotica e alla Liberazione di Montignoso l’8 aprile 1945, di lì a due giorni fu liberata Massa, poi Carrara e piano piano si aprì verso la Liberazione di tutto il Nord Italia e al 25 aprile 1945. Furono sette mesi lunghissimi, sette mesi di dolore, di fatiche, patite soprattutto dalla popolazione, quelle sofferenze valsero la consegna della Medaglia d’Oro al Valore Civile al Comune di Montignoso».
Accanto all’omaggio floreale rivolto a tutta la cittadinanza la commemorazione si è svolta attraverso una delegazione del Comune di Montignoso con la deposizione dei fiori davanti alla tomba del Comandante e Primo Prefetto della Provincia di Massa Carrara Pietro del Giudice, nel cimitero di San Vito, alla statua dedicata a Nerino Garbuio nel giardino di Villa Schiff e al monumento dedicato alla Linea Gotica a Cinquale, inaugurato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nel 2004.

«Oggi sono costretto a casa, ma ho voluto indossare la fascia tricolore che rappresenta tutti i cittadini di Montignoso – continua il Sindaco – abbiamo pensato di gestire questa giornata, in cui non ci si può incontrare, regalando a tutti i cittadini una piantina di Gerani, piantina che oggi troverete in tutti i negozi e che potete portare a casa gratuitamente, un piccolo omaggio per ricordare la Liberazione e i valori che essa raccoglie». Accanto alla pianta due lettere, una dell’Anpi Montignoso e una del Sindaco Gianni Lorenzetti che recita:

«8 aprile 2020. In occasione della Liberazione di Montignoso, 75 anni or sono, è doveroso riaffermare sempre e comunque “Resistenza”. Allora furono l’invasione e l’occupazione nazista che scatenarono una guerra mondiale, attualmente una pandemia provocata dall’infinitesimale piccolo e invisibile, che ha messo a repentaglio la nostra vita e la nostra libertà, quella vita e quella libertà che avevamo pensato nessuno potesse più mettere in discussione. Alle prime rispondemmo con la forza delle armi, al Coronavirus dobbiamo rispondere con l’intelligenza e la conoscenza scientifica, la vita e la libertà sono i beni più preziosi che nessuno ci può garantire se non i comportamenti di una intera nazione o addirittura delle nazioni del mondo. Per ora restiamo tutti a casa, presto, dopo essere stai in una selva oscura, torneremo a rivedere le stelle. Ho pensato che nell’impossibilità di manifestazione pubbliche questa fosse la forma migliore per farvi e farci gli auguri più sentiti assieme ad un dono floreale, una pianta offerta dai produttori della nostra provincia e dall’Anpi di Montignoso. Viva la libertà. Viva Montignoso. Viva la Provincia di Massa Carrara».