LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Flash mob e una panchina rossa a Carrara contro la violenza di genere

Iniziative dei sindacati Uil e Cgil. «Battaglia di civiltà da fare insieme»

Più informazioni su

Tre piazze, tre manifestazioni per dire basta alla violenza delle donne. La Uil area nord Toscana stamani è scesa in strada, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, per denunciare una situazione estremamente grave, fatta di violenze psicologiche, emotive e fisiche che si consumano soprattutto all’interno delle mura di casa, nell’indifferenza di molti, nell’omertà che copre abusi di ogni tipo per troppo tempo. Un’iniziativa organizzata dal coordinamento pari opportunità di Uil e Uil Pensionati, strutture di Carrara-Lunigiana, Massa-Versilia, Lucca, tramite le rappresentanti Roberta Guglielmini, Anna Mura, Sandra Picchi, Veronica Durante e Illia Lombardi. Una dimostrazione pubblica che si è realizzata tramite tre flash mob, in centro storico a Carrara, in via Regia a Viareggio e in via Barsanti e Matteucci a Lucca: cartelli di denuncia e sagome femminile, di donne ‘ferite’ al cuore. “Vogliamo dire no con forza alla violenza sulle donne, alla violenza mascherata d’amore, alla violenza psicologica e all’indifferenza, che molte volte è un’altra forma di violenza. Tutti devono prendere coscienza di quella che è un’emergenza. Le donne devono sapere che non sono sole – sottolinea il coordinamento pari opportunità Uil e Uil – per trovare il coraggio di denunciare sempre. Subito. Crediamo che solo attraverso l’educazione, il rispetto, la vera uguaglianza fra i generi si può combattere con decisione questa piaga sociale i cui numeri sono di vera emergenza: nei primi 10 mesi dell’anno 94 femminicidi in Italia, 142 erano stati nel 2018, e l’85% in ambito familiare e affettivo. Occorre inoltre potenziare le forma di assistenza e tutela, attraverso il potenziamento dei servizi territoriali, con centri antiviolenza  e case protette, con leggi più incisive e operative.  Una lotta di civiltà da affrontare tutti insieme, uomini e donne insieme”.

CGIL: UNA PANCHINA ROSSA ALLA CAMERA DEL LAVORO
In occasione della giornata contro la violenza di genere nel giardino della Camera del lavoro di Carrara è stata installata una panchina rossa. «L’installazione – spiegano dal sindacato – si colloca all’interno di un percorso più ampio che stanno portando avanti le compagne pensionate dello Spi ed il coordinamento donne della Camera del lavoro e vuol essere un’occasione per riflettere e tenere a mente un tema che in Italia ha caratteri di emergenza con cifre che purtroppo ogni giorno devono essere aggiornate. Si tratta di un progetto di informazione e sensibilizzazione abbinato alla ricorrenza della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. La panchina rossa, invita, chi dovesse passarvi accanto, a fermarsi, a riflettere a non dimenticare, a mantenere alta l’allerta ed è idealmente occupata da una presenza invisibile: quella delle tante donne che hanno perso la vita, vittime di violenza. Basti ricordare che nel solo 2018 sono state ben 142 le donne uccise (+0,7%), 119 in famiglia (+6,3%), 94 nei primi dieci mesi di quest’anno. Un bollettino di guerra contro il quale serve una forte sensibilizzazione al fine di invertire questa tendenza drammatica».

Più informazioni su