Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Bonifiche, Massa-Carrara tra i 58 siti italiani più gravemente inquinati

BusinessInsider ha pubblicato la mappa con le motivazioni e le molte problematiche sanitarie che caratterizzano l'area apuana

I siti potenzialmente contaminati in attesa di bonifica in Italia sono 12.482, di questi 58 sono definiti come gravemente inquinati e a elevato rischio sanitario (SIN). Il Ministero dell’Ambiente ha la competenza su 41, mentre i restanti 17 sono in carico alle Regioni. Tra questi 58 c’è anche Massa-Carrara.

BusinessInsider ha pubblicato la mappa di questi siti con le problematiche che li rendono a grave rischio sanitario, con le motivazioni e le problematiche sanitarie. Per quanto riguarda Massa-Carrara, il sito ha un’estensione di 116 ettari all’interno dei quali erano insediate diverse tipologie di impianti: le principali criticità ambientali riguardano la presenza di metalli, Ammoniaca, IPA, MTBE, BTEX, solventi clorurati, pesticidi clorurati e azotati nelle acque di falda e la presenza prevalente di metalli, sostanze organiche clorurate, pesticidi e loro metabolici, composti azotati, idrocarburi, IPA, fenoli nei suoli.

Per quanto riguarda l’impatto sulla salute, sono stati riscontrati diversi eccessi di casi di malattie: nelle donne è stato rilevato un eccesso per le malattie dell’apparato digerente e genitourinario, oltre che per le malattie respiratorie, per il tumore del colon-retto e del polmone.

Negli uomini sono presenti eccessi di mortalità per il tumore del polmone, della pleura, del sistema linfoematopoietico, e per il linfoma non Hodgkin. In entrambi i generi è stato riscontrato invece un eccesso di mortalità per il tumore del fegato. In aggiunta a queste malattie, sono stati riscontrati degli eccessi anche di malattie respiratorie nel loro insieme. Infine, sono stati registrati eccessi di mortalità per malformazioni congenite e per le condizioni morbose di origine perinatale.