Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Il console Usa a Massa-Carrara. Persiani: «Grazie per la lotta di Liberazione»

Benjamin V. Wohlauer ha partecipato alle cerimonie organizzate per la commemorazione del 74° anniversario della Liberazione di Carrara. Poi ha incontrato il prefetto e il primo cittadino di Massa

Il Prefetto di Massa-Carrara, Paolo D’Attilio, ha ricevuto ieri, giovedì, a Palazzo Ducale, il Console Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze, Benjamin V. Wohlauer, in visita ufficiale per partecipare alle cerimonie organizzate per la commemorazione del 74° anniversario della Liberazione della città di Carrara. Nel corso dell’incontro, il diplomatico ha voluto evidenziare i rapporti che storicamente legano i due Paesi, manifestando compiacimento per i sentimenti di amicizia e di benevola ospitalità che i cittadini americani riscontrano in occasione delle visite nella provincia di Massa-Carrara e nell’intera regione Toscana.

Durante il colloquio, molto cordiale, il Prefetto e il Console si sono soffermati su temi di comune interesse economico e culturale e, in particolare, sulle occasioni di scambio e di sviluppo del territorio apuo-versiliese sia con riguardo al comparto industriale e manifatturiero, particolarmente conosciuto e apprezzato nel mondo, sia sotto il profilo turistico grazie alle bellezze paesaggistiche della provincia. Al termine dell’incontro, il Console ha espresso l’auspicio di proseguire gli ottimi rapporti di collaborazione tra le due Istituzioni.

Il Console si è poi spostato in Comune a Massa dove ha incontrato il sindaco Francesco Persiani e il presidente del Consiglio comunale Stefano Benedetti. «L’incontro con il Console Generale, Benjamin V. Wohlauer, nei giorni in cui ricorre il 74° Anniversario della Liberazione della Città di Massa – ha commentato Persiani – è un’occasione per ringraziare gli Stati Uniti d’America per l’enorme contributo offerto, anche in termini di vite umane, alla nostra lotta di Liberazione che ha consentito a tutti gli italiani di vivere oggi in un paese democratico. Questa giornata offre all’amministrazione comunale, in rappresentanza dell’intera città, anche l’opportunità di ribadire l’amicizia che lega i nostri due Paesi e la loro vicinanza basata sulla condivisione di valori fondamentali, quali la libertà, la democrazia e la salvaguardia dei diritti umani».