LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Capolinea bus alla stazione, lunedì 29 aprile il trasferimento

Data decisa nel corso del tavolo tecnico tra Comune di Massa, Provincia, Regione e Ctt Nord. Amministrazione intenzionata a chiedere a Ctt una modifica delle corse sulla base della proposta della Uil

Sarà lunedì 29 aprile la data in cui avverrà il trasferimento del capolinea degli autobus alla stazione di Massa, dove i lavori stanno proseguendo. Lo ha deciso la riunione del tavolo tecnico avvenuto pochi giorni fa a cui hanno partecipato l’assessore ai lavori pubblici Marco Guidi, i tecnici comunali, i dirigenti di Ctt Nord, i funzionari della Regione Toscana e i tecnici del trasporto pubblico locale della Provincia di Massa-Carrara.

Il progetto, già presentato nelle scorse settimane dall’amministrazione comunale, prevede il trasferimento del capolinea da via Europa, e al tavolo sarebbero state discusse anche le questioni relative ai costi, dal momento che nei primi mesi il servizio potrebbe arrivare a costare poco meno di 100mila euro. A questo proposito Palazzo Civico avrebbe richiesto un supporto dalla Regione che, pare, ci sarà. Dei risparmi potrebbero arrivare, invece, per alcune corse extraurbane verso Carrara e Lunigiana il cui arrivo resterebbe in via Europa. Il risparmio per la Provincia in questo caso ammonterebbe a circa 40mila euro.

Infine, da evidenziare che l’amministrazione massese chiederà a Ctt una modifica delle corse dirette al Noa, sulla base della proposta presentata martedì scorso da Uiltrasporti. Nello specifico portare i bus che fanno la tratta del viale Roma fino al nuovo ospedale e, con lo spostamento del capolinea alla stazione, creare per la prima volta un anello che tocchi zone scoperte del centro città densamente abitate. La modifica potrebbe costare fino a 50mila euro.

Intanto sull’argomento interviene a sostegno dell’amministrazione l’associazione Civici Apuani: «L’associazione Civici Apuani prende favorevolmente atto dell’impegno profuso dalla presente amministrazione comunale nel ridefinire il sistema di trasporto pubblico cittadino, volto, oltre che al rinnovamento dei mezzi e delle attrezzature, ad ottimizzare i percorsi poco o nulla serviti, favorendo inoltre, il coordinamento fra gli altri servizi già presenti nel territorio. L’associazione augura alla città di Massa di adoperarsi sempre di più per rendere il servizio più fruibile e a misura di utente».