Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Bonifiche falda, da aprile i campionamenti in viale Da Verrazzano

Incontro in Comune tra cittadini, Comune e Sogesid. L'assessore all'ambiente Scaletti: «Indispensabile la collaborazione dei cittadini»

Ieri, martedì 26 febbraio, nella Sala di rappresentanza del Comune a Carrara si è tenuto un incontro informativo preliminare per illustrare l’avvio delle attività di caratterizzazione ambientale dell’area residenziale sul viale da Verrazzano. Erano presenti l’assessore alle Politiche per la tutela dell’Ambiente Sarah Scaletti e i tecnici della Sogesid Spa, società in house del Ministero dell’Ambiente, Ivan Siciliano (Responsabile Unico del Procedimento – Sogesid S.p.A.) e Andrea Carloni (Project Manager – Sogesid Spa).

«Voglio ringraziare i cittadini che hanno partecipato perché questa presentazione è stata pensata proprio per loro, per metterli a conoscenza dell’attività che sta prendendo il via nelle zone in cui vivono» ha dichiarato in apertura l’assessore Scaletti ricordando che questo è stato il secondo incontro sul tema, in pochi mesi, dopo l’appuntamento dedicato alla presentazione dell’attività di caratterizzazione della falda in tutta l’area perimetrata come Sin/Sir. Nel corso dell’incontro di ieri è stato presentato il piano di indagine previsto da Sogesid Spa., con l’illustrazione delle aree destinate al prelievo dei campioni, le metodiche applicate e le strumentazioni adottate.

«L’inquinamento della zona è noto da tempo, la perimetrazione del Sito di interesse nazionale, oggi Sito di interesse regionale, è del 1999. Sappiamo bene quanto vecchia industria e attività intraprese nel passato abbiano ferito il nostro territorio, lasciandoci in eredità l’inquinamento dei suoli e della falda. Ancora oggi ne paghiamo le conseguenze, sia in termini di salute che di difficoltà a promuovere investimenti sul territorio» ha spiegato l’assessore all’Ambiente. «Oggi però – ha proseguito – possiamo dire che a distanza di 20 anni dalla definizione delle aree Sin/Sir hanno inizio attività di indagine che segnano la partenza di un programma organizzato e finanziato, grazie a due accordi di programma. Il primo ha una disponibilità di 3 milioni di euro e il secondo, siglato lo scorso maggio conta addirittura su 22.5 milioni di euro. Questa è una grande occasione per il nostro territorio che da troppi anni attende di entrare nel vivo della fase operativa delle bonifiche» ha dichiarato Scaletti. «Come amministrazione abbiamo immediatamente dato piena disponibilità a divulgare il progetto e a promuovere le attività che saranno poste in essere, proprio per l’importanza che queste rivestono».

Le attività di caratterizzazione avranno inizio i primi giorni del mese di aprile e saranno precedute da sopralluoghi con la ditta che si aggiudicherà il lavoro di indagine. Per eseguire i campionamenti dei terreni sarà necessario accedere ad aree private. «Sono certa che i cittadini coinvolti forniranno tutta la loro collaborazione, un fattore indispensabile a far sì che le indagini si tengano nei tempi previsti. Ricordo che i tecnici di SOGESID sono a disposizione anche per chiarimenti futuri e i nostri uffici potranno fare da tramite», ha concluso Sarah Scaletti.