LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Insicurezza per autisti e utenti, il capolinea alla stazione è urgente»

Luca Mannini (Cisl): «Le proteste di questi giorni non vanno bene: chi non ha fatto allora quando amministrava, per disinteresse o incompetenza, non deve essere di ostacolo adesso»

«Il nuovo capolinea della Stazione è assolutamente necessario, indispensabile e urgente. Forse qualcuno non si è ancora reso conto in quale stato di caos e totale insicurezza stanno lavorando ogni giorno gli autisti Ctt Nord. Senza contare le difficoltà degli utenti, degli automobilisti e di tutti coloro che per le più svariate ragioni transitano o frequentano la Stazione». A dirlo è Luca Mannini segretario della Fit-Cisl di Massa-Carrara.

«L’attuale progetto presentato dall’amministrazione comunale – spiega Mannini – è il frutto di una collaborazione tra amministrazione, sindacato lavoratori e cittadini. Siamo convinti potrà risolvere tanti problemi, dalla viabilità al decoro urbano oltre a creare un Hub che finalmente integrerà il trasporto pubblico ferro-gomma come avviene in tutte le città del mondo moderne. Un hub che tutta la città ha inseguito per anni e che finalmente sta per essere realizzato!».

«Noi come Fit-Cisl non vogliamo entrare nel merito del dibattito politico – dice il sindacalista – ma di certo, visto che si parla della sicurezza dei Lavoratori e degli Utenti, ci domandiamo come possano esserci polemiche ed ostacoli burocratici all’attuazione di un progetto migliorativo per tutta la città. Polemiche e ostacoli che invece non ci sono stati quando 2 anni fa, dopo la messa in opera della rotonda e l’inversione del senso di marcia alla stazione, gli utenti e gli autisti furono messi in mezzo a una strada dalla sera alla mattina senza neanche chiedere loro una mezza opinione. Fummo noi della Fit-Cisl gli unici a protestare uscendo sulla stampa per denunciare la situazione di pericolosità che si era venuta a creare e a proporre soluzioni alternative».

«Le proteste di questi giorni apparse sui media – aggiunge Mannini – non vanno bene. Sembrano più attacchi politici da realtà virtuale più che da politici vicini alle esigenze dei cittadini. Chi non ha fatto allora quando amministrava, per disinteresse o incompetenza, non deve essere di ostacolo adesso! I lavori stanno procedendo bene e velocemente, vediamo di non ostacolarli. Invece di fare polemica, a completamento del progetto avviato, c’è da concentrarsi su altre necessità come appunto la viabilità del viale Stazione spesso critica a causa delle auto in costante divieto di sosta. Ai bus in transito da viale Stazione dovranno essere garantiti giusti tempi di percorrenza da parte dell’Azienda Ctt Nord e le Forze dell’Ordine dovranno attivarsi per garantire un transito libero e scorrevole. Ci auguriamo pertanto che prevalga il buon senso e in brevissimo tempo vengano superati tutti gli ostacoli burocratici e politici. I lavoratori vogliono lavorare in sicurezza come in Sicurezza si vogliono sentire gli utenti mentre effettuano la salita e la discesa dal bus. Per cui avanti tutta con la realizzazione del nuovo capolinea».