Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Assunti a tempo indeterminato i sei dipendenti della Croce Verde di Fossola

La pubblica assistenza festeggia il traguardo. Soddisfatti anche i sindacati

I sei dipendenti della Croce Verde sono stati assunti a tempo indeterminato dalla Pubblica Assistenza di Carrara. Si è così concluso il percorso d’integrazione avviato dall’associazione in seguito allo scioglimento della Svs Croce Verde di Fossola avvenuto nell’estate del 2015.

“Dopo il fallimento della Croce Verde – ha dichiarato il presidente Fabrizio Giromella – l’Anpas ci ha chiesto di continuare a dare tutti i servizi necessari alla città. Noi abbiamo preso in mano tutti i servizi, i dipendenti e i volontari della Svs; loro sono venuti da noi a lavorare come volontari, continuando a prendere i loro ammortizzatori sociali, che ultimamente erano scesi a toccare i 300 euro. Un iter che si è concluso il 14 di agosto, data in cui abbiamo assunto i sei dipendenti a tempo indeterminato, dando anche una speranza al nostro mondo: per l’assunzione di un settimo dipendente, tra le file nostri volontari, stiamo infatti attendendo la prossima finanziaria.”.

Immediatamente dopo la chiusura dell’associazione, la Pubblica assistenza si è effettivamente attivata per garantire lo svolgimento dei servizi, rendendo operativa sin da subito, con la postazione di servizio 118, l’ex sede della Croce Verde di viale XX Settembre 41/c.

“Abbiamo cercato di dare una risposta col cuore – ha commentato Giromella – noi non abbiamo delle finanze forti, ma abbiamo escogitato delle iniziative per raccogliere fondi e dare speranza ai dipendenti. Il futuro ce lo costruiamo aggredendolo. Nelle feste siamo diventati bravi, abbiamo una squadra che fa bene da mangiare riproponendo gli antichi sapori, e siamo apprezzati”.

Ci sarà spazio anche per le novità: “C’è in programma anche un’ambulanza veterinaria, che chiameremo “Micio micio bau bau” e diverrà presumibilmente operativa a ottobre”.

“Il traguardo è stato raggiunto anche grazie all’impegno dei sindacati – ha dichiarato Alessio Menconi della Cgil – in una provincia con un tasso di disoccupazione così elevato avere un’associazione come la Pubblica Assistenza”.

Molta soddisfazione è stata espressa anche da parte dei rappresentanti della Funzione Pubblica della Cisl e della Uil.