Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

A Massa-Carrara sempre meno apuani e più stranieri

Nel 2016 c'è stato il saldo naturale più negativo degli ultimi quarant'anni. Ecco tutti i dati sulla popolazione della provincia

Sempre meno apuani a Massa-Carrara. Per il terzo anno consecutivo la provincia ha perso residenti. Secondo quanto riportato nell’ultimo Rapporto economia elaborato dall’Istituto Studi e Ricerche della Camera di Commercio, la popolazione residente a fine 2016 è stata pari a 196.578 abitanti, 1.142 persone in meno rispetto al 2015 e -3,733 nell’ultimo triennio.

Il saldo naturale (nati meno morti) è sotto di 1.270 persone nel 2016. I nati sono stati 1.187, il numero più basso degli ultimi quarant’anni, mentre i morti sono stati 2.457.

Tra i comuni della provincia che hanno perso più abitanti spicca Carrara che nell’arco di un anno ha perso oltre mille residenti (-396 abitanti nel 2016 e -728 nel 2015). Massa invece ha perso 253 residenti nel 2016 e 359 nel 2015. Le uniche note positive su questo fronte arrivano dalla Lunigiana: Casola ha acquisito 23 residenti, mentre Podenzana 42. Quest’ultimo è l’unico comune che è riuscito a ottenere un saldo naturale positivo.

La popolazione che aumenta, invece, è quella straniera che nel 2016 è stata pari a 13.871 persone, che rappresenta il 7,1% del totale della popolazione. Il saldo demografico è stato positivo di 223 persone. Le comunità straniere più presenti sono, in ordine, rumene, marocchine e albanesi. In ascesa la comunità cinese quinta in graduatoria.

Il 70% degli stranieri del territorio apuano si trova nei due comuni più grandi: Carrara e Massa.