LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Ritorno a scuola e le regole sanitarie: mascherine solo per i fragili

Il ministero della salute nei giorni scorsi, di concerto con l’istituto superiore di sanità, il ministero dell’istruzione, le regioni e le province autonome ha reso pubbliche le indicazioni operative per il contenimento della diffusione del virus.

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – Manca ormai solo qualche settimana all’inizio delle scuole. Sarà il quarto anno scolastico in epoca di pandemia da Covid 19. Il ministero della salute nei giorni scorsi, di concerto con l’istituto superiore di sanità, il ministero dell’istruzione, le regioni e le province autonome ha reso pubbliche le indicazioni operative per il contenimento della diffusione del virus. Ad essere interessate sono le scuole del primo e secondo ciclo, quindi dalle elementari agli istituti superiori.

Le regole per il rientro a scuola

Le indicazioni contenute nelle linee guida per la riapertura degli istituti del primo e del secondo ciclo, messe a punto da Iss, con i ministeri della salute e dell’istruzione e la Conferenza delle regioni prevedono da un lato, niente più obbligo di mascherine, ma Ffp2 solo per i fragili (personale e studenti) che rischiano la malattia grave e poi igiene e sanificazioni e ricambi d’aria frequenti.

Mascherine solo in caso di aumento del rischio

In caso di aumento del rischio per una nuova crescita dei casi e di cambiamento perciò del quadro epidemiologico, scattano: distanziamento di almeno 1 metro (ove le condizioni logistiche e strutturali lo consentano); aumento della frequenza di sanificazione periodica; gestione di attività extracurriculari, mascherine chirurgiche, o Ffp2, sia da fermi che in movimento (da modulare nei diversi contesti e fasi della presenza scolastica); somministrazione dei pasti nelle mense con turnazione; consumo delle merende al banco.

Ritorno soft all’asilo, Ffp2 per personale a rischio

Nella scuola d’infanzia l’impiego delle mascherine per i bambini sotto i 5 anni, non è mai stato previsto in passato e non lo sarà neppure in caso di crescita della curva dei contagi. Per il resto, in base alle indicazioni pubblicate dall’Istituto superiore di sanità (Iss), le regole sono abbastanza simili a quelle per la scuola di primo e secondo grado. Le misure di prevenzione di base prevedono l’utilizzo di mascherine (FFP2) per personale a rischio di sviluppare forme severe di COVID-19 e permanenza a scuola consentita solo senza sintomi/febbre e senza test diagnostico per la ricerca di SARS-CoV-2 positivo. Previste anche: igiene delle mani, sanificazione con uno o più casi confermati; ricambi d’aria frequenti.

Più informazioni su