LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

A Resceto le abitazioni rimangono senz’acqua. Arriva l’autobotte da Massa per riempire il serbatoio

MASSA – Interrotta la fornitura di acqua in località Resceto, poi ripristinata: Gaia spa ne rende note le cause: « La sorgente che alimenta l’acquedotto in esaurimento- si legge nella nota stampa del gestore idrico – a causa della prolungata assenza di pioggia e delle elevate temperature che stanno caratterizzando questa siccitosa estate 2022, e consumi di acqua che restano significativi, con tendenza ad aumentare durante il fine settimana: sono queste le motivazioni che hanno portato, in queste ore, ad una temporanea interruzione dell’acqua al rubinetto nella località Resceto a Massa».

Nella giornata di ieri i tecnici di Gaia, in risposta alle segnalazioni di assenza d’acqua provenienti dai residenti, si sono immediatamente recati nel villaggio, situato in zona montana e composto da circa un centinaio di abitanti, per verificare lo stato delle infrastrutture e delle fonti. «La sorgente, come previsto – fanno sapere da Gaia – è apparsa in sofferenza; il serbatoio, recentemente ristrutturato da Gaia, è stato riempito con una autobotte fatta viaggiare da Massa fino al paese. Con questa manovra il servizio è stato ripristinato in breve tempo e l’acqua è tornata a scorrere. Da ulteriori indagini effettuate prima di lasciare il paese, i tecnici hanno individuato anche una piccola perdita sulla rete, che è stata riparata velocemente durante le ore serali». Sono poi arrivati successivamente altri reclami sempre dalla zona di Resceto, infatti la nota prosegue: «Nelle prime ore del mattino gli operativi del gestore si sono nuovamente recati sul posto, in risposta alle ulteriori segnalazioni di mancanza d’acqua, stavolta pervenute da un numero molto ristretto di famiglie, mentre il resto della popolazione ha continuato ad avere il servizio. In risposta a queste richieste, Gaia ha disposto viaggi aggiuntivi di autobotte. Questi viaggi serviranno ad aggiungere ulteriore risorsa al serbatoio e, dunque, a regolare momentaneamente gli equilibri idrici della località, che restano comunque precari, visto il perdurare di una grave emergenza idrica che mette in crisi le fonti primarie di approvvigionamento. Pertanto – prosegue Gaia – il gestore invita gli abitanti di Resceto, come tutti gli utenti, a riflettere su un uso responsabile e consapevole dell’acqua e sugli effetti che azioni, per esempio come l’innaffiatura di giardini e orti con acqua potabile, possono causare agli altri cittadini in questo momento di emergenza ».

Il gestore ha quindi elencato una serie di suggerimenti che possono essere utili in un’ottica di risparmio di acqua, «piccoli accorgimenti possono ulteriormente incidere positivamente sui quantitativi d’acqua a disposizione. Li elenchiamo a titolo di esempio, confidando nella collaborazione di tutti»

  • Inserire un “frangigetto” al rubinetto
  • Riparare le eventuali perdite dei rubinetti rubinetto o dello scarico del WC
  • Per il WC prediligere uno scarico a quantità differenziate
  • Preferire la doccia al bagno in vasca
  • Chiudere il rubinetto quando ci si lava i denti o ci si fa barba
  • Fare lavatrice o lavastoviglie a pieno carico
  • Lavare l’auto presso autolavaggi che utilizzano il riciclo d’acqua
  • innaffiare le piante con la stessa acqua con cui si sono lavate le verdure.