LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Europa Verde di Massa sceglie Chiara Bontempi e Maurizio Bonugli: sono i nuovi co-portavoce comunali

MASSA – L’Assemblea congressuale cittadina ha scelto Chiara Bontempi e Maurizio Bonugli come co-portavoce comunali di Massa, approvando il seguente documento d’indirizzo politico-programmatico:

«È il tempo delle risposte, per il nostro Paese e per la nostra città: le emergenze che abbiamo vissuto e stiamo vivendo ci chiamano ad un nuovo impegno, fondato su una rinnovata capacità di elaborazione, di partecipazione e di proposta alla soluzione dei problemi che pregiudicano il futuro. Questa è la ragione principale che spiega la necessità dei Verdi prima e di Europa Verde adesso. In Italia come a Massa, Europa Verde si riorganizza portando a valore il grande patrimonio di persone, di intelligenze, di energie, di idee, di competenze e di visione utili alla definizione e costruzione di una reale alternativa alla politica dei grandi annunci e dei piccoli fatti, fin qua conosciuta. E vogliamo farlo con la capacità di ascoltare e condividere l’entusiasmo militante delle ragazze e dei ragazzi che nel mondo, ed anche a Massa Carrara, sono in prima fila nelle battaglie di protesta e di proposta contro gli effetti del “global warming”, contro lo sfruttamento selvaggio dell’ambiente: battaglie “consapevoli” che mettono in discussione i modelli e i sistemi di produzione e i comportamenti di consumo e, soprattutto, ci parlano di un futuro possibile e felice per tutte e tutti ovunque. Oggi la difesa dell’ambiente non può prescindere da una critica alle contraddizioni irrisolte dell’economia del “solo mercato” e della sua finanziarizzazione: le battaglie per i diritti civili e sociali contro lo sfruttamento delle risorse e del lavoro, contro le guerre, contro la povertà, contro la migrazione forzata sono ulteriormente legittimate da una visione che non tenga separate le diverse interazioni che nei millenni l’uomo ha costruito con la terra che lo ospita. Ed è guardando alla dimensione territoriale che ci appartiene che possiamo individuare strategie e soluzioni. Per questo pensiamo ad una città diversa. Più bella, più accogliente, più solidale, più fruibile e funzionale, che coniughi la crescita culturale della sua comunità alla unicità del suo irripetibile patrimonio fatto di persone e di luoghi, di storia e di natura. Vogliamo una città dei beni comuni e dell’efficienza dei servizi pubblici, dal trasporto alla sanità. Vogliamo una città della scuola pubblica, una città della memoria viva e della Costituzione antifascista, una città dei diritti e dei doveri, più vicina alle fragilità di chi più bisogno, dai bambini agli anziani, dai giovani alle donne. Vogliamo una città del lavoro e della buona occupazione: una città disinquinata in cui torni economicamente conveniente investire; una città dell’industria sostenibile, del commercio di vicinato e diffuso, di una nuova idea di turismo diversificata e destagionalizzata. La città che vogliamo pratica scelte politico-amministrative lungimiranti, nell’ottica di una reale rigenerazione urbana, e porta le periferie al centro per migliorare la qualità della vita presente e futura di tutte e tutti; offre opportunità e propone un modello in cui sia bello vivere, studiare, lavorare, crescere e restare. Con tutto questo e soprattutto con le nostre proposte concrete, Europa Verde di Massa si mette a disposizione del progetto di costruzione di un’ampia ed unitaria alleanza delle forze politiche e sociali del campo democratico, progressista, civico e di sinistra che sia in grado, da una parte, di archiviare l’esperienza dell’attuale governo della destra e, dall’altro, di superare, nella condivisione delle scelte e degli strumenti migliori per concretizzarle, le ragioni che nel 2018 ci portarono alla sconfitta. EUROPA VERDE di Massa, farà la sua parte».