Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Unione Comuni Lunigiana: elicotteri, mezzi antincendio e uomini pronti per la difesa del Mediterraneo

Domani, sul Monte Rastrello, l'Unione di Comuni Montana Lunigiana, insieme alla Regione Liguria, metterà in campo le sue forze per il progetto nazionale a difesa dei boschi

LUNIGIANA – L’appuntamento, per tutte le associazioni e il personale coinvolto, è per giovedì 16 giugno dalle ore 9 alle ore 15.30 sul Monte Rastrello, al confine tra Liguria e Toscana, precisamente tra il comune di Zignago (Sp) e il comune di Zeri (Ms).

L’iniziativa, prevista dal progetto Medcoopfire – Programma Interregionale IT.Fr Marittimo 2014-2020 ha l’obiettivo di creare le basi per implementare procedure di intervento comuni per la difesa del patrimonio boschivo dagli incendi nell’area mediterranea che coinvolge Liguria, Toscana, Sardegna, Corsica e Regioni del Sud, in modo da accrescere le collaborazioni già in atto e ampliare la rete di sinergie tramite la progettazione e la realizzazione di attività formative e informative volte a favorire l’interoperabilità di unità operative antincendio boschivo che possono intervenire a supporto dei diversi sistemi locali dedicati a questa attività.

Proprio in questi sistemi, si inserisce la squadra Antincendio Boschivo dell’Unione di Comuni Montana Lunigiana, che sarà coinvolta in un’esercitazione che prenderà il via dal Comune di Zignago per poi sconfinare in quello di Zeri. L’incendio simulato si propagherà per circa 30 ettari, il 50% in parte ligure e l’altro 50% in parte toscana. Per quanto riguarda la parte toscana il coordinamento delle attività da parte della Regione prevede l’intervento di 4 volontari Aib-Pc con 2 automezzi leggeri; 1 Do seguito da 3 operai forestali dell’Unione di Comuni Montana Lunigiana; 3 funzionari regionali e 3 autovetture; 1 squadra Gauf formata da 3 unità e 1 automezzo leggero Aib; 3 tecnici Pca; furgone allestico, elicottero regionale, 1 elicottero B3, 1 meteorologo e una stazione meteo portatile.

Per la parte ligure, invece, sarà impegnata la Direzione Regionale del Corpo Nazionale dei Vigili del
Fuoco e dal Comando Provinciale di La Spezia, e saranno coinvolti i mezzi di antincendio boschivo e l’elicottero regionale. L’esercitazione coinvolgerà circa 120 unità operative e osservatori, tra Vigili del Fuoco, volontari Aib e Pc, personale della Regione Liguria e Toscana, Comuni, ecc…

Un’occasione per testare l’intervento compatto e collaborativo delle squadre di protezione civile di
entrambe le regioni, affinché il patrimonio del Mediterraneo, nella sua parte toscana e ligure, possa
godere di una squadra di intervento efficiente ed efficace per la sua preservazione.