LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una statua stele di 100mq di fiori in vaso: la Lunigiana vola a Euroflora 2022 foto

Grazie alle donazioni pervenute da enti e associazioni, i ragazzi dell'Istituto Pacinotti potranno realizzare il loro sogno

FIVIZZANO – Miele, rosolio, vino bianco e vino rosso: 100 metri quadrati dedicati alle specialità prodotte dall’istituto Agrario Pacinotti-Belmesseri di Fivizzano, tutte racchiuse in una composizione floreale che sarà realizzata in occasione della XII^ edizione di Euroflora 2022 a Genova.

Tutti conosciamo il prestigio della manifestazione dedicata a fiori e piante ornamentali, e quanto sia importante essere presenti. Una bellissima opportunità per i ragazzi dell’Agrario, che parteciperanno con una Statua Stele composta da fiori in vaso provenienti da tutta Italia, per fare esperienza e uscire ufficialmente dalla Dad e dalla situazione pandemica, ma anche per il territorio, in quanto sarà occasione di promozione territoriale e turistica.

A collaborare, infatti, saranno anche il Grafico di Villafranca e il Turistico di Pontremoli, proprio per affrontare l’esperienza a tutto tondo, andando ad offrire un prodotto completo all’interno di una fiera del settore che attira tantissime persone. Ieri, presso la biblioteca C.Cimati, è stato presentato il progetto.

«La partecipazione, però, – come spiega la preside Lucia Baracchini – non era scontata. Il progetto, proposto da una professoressa molto creativa e dinamica, aveva bisogno di essere finanziato e abbiamo voluto appellarci alle istituzioni, alle associazioni, ma anche ai cittadini pur di offrire ai nostri ragazzi, dopo questi anni di sofferenza, un’opportunità per poter ricaricare le energie e gli spiriti. La prima a venire in nostro soccorso è stata l’Unione di Comuni Montana Lunigiana, con un contributo di circa 2mila e 300 euro, seguita dal Rotary Lunigiana, che ha stanziato una cifra di 3mila euro. Un aiuto significativo anche dalla Provincia di Massa-Carrara, che ha messo a disposizione 1000 euro. Un ringraziamento davvero sentito a tutti i soggetti che dimostrano la vicinanza ai più giovani e al nostro territorio.»

«Quello che ci accomuna – ha commentato l’assessore all’Istruzione dell’Unione di Comuni Montana Lunigiana, Annalisa Folloni –  è il risultato che abbiamo ottenuto, a dimostrazione che se la Lunigiana si unisce riesce a centrare gli obiettivi, come questo. Tutti e tredici i sindaci hanno votato all’unanimità e abbiamo fatto il possibile per cercare le risorse, e questo ci dà molta gioia perché gli alunni potranno tornare a quelle attività previste dalla scuola, ma che sono rimaste bloccate per troppo tempo. Grazie all’Agrario porteremo un simbolo della Lunigiana che ci caratterizza, e che sarà presentato e illustrato dagli studenti del Grafico e del Turistico. E’ un evento importante, un progetto che permette ai nostri giovani di prendere a cuore il nostro territorio: il nostro compito è insegnare loro ad amare la Lunigiana, ma anche valorizzare istituti come l’Agrario, fondamentali per lo sviluppo della nostra terra.»

«E’ un piacere per noi – chiude il presidente del Rotary Lunigiana Liano Gia – contribuire alla realizzazione di questo sogno. Il nostro rapporto con l’istituto Agrario inizia già da prima, da quando abbiamo deciso di intraprendere il percorso di ripristino della produzione del miele, e ci è sembrato naturale continuare la collaborazione, soprattutto dopo due anni di Covid a causa del quale i ragazzi hanno pagato un grande prezzo dato lo stravolgimento del modo di vivere e di affrontare le cose che prima erano naturali. Quindi abbiamo deciso di essere loro vicini, soprattutto ora che, con quello che sta succedendo in Ucraina, stanno iniziando a crollare anche quelle certezze che ormai davamo per scontate. Per noi, quindi, non è uno sforzo ma una gioia partecipare al progetto.»