Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Ritorna la White Marble Marathon dopo lo stop di un anno. «Simboleggia il rilancio del territorio»

Tutto pronto alla nuova edizione dell'evento sportivo: quattro le gare previste in base alla distanza

CARRARA – Ritorna il 20 febbraio la White Marble Marathon. Giunge alla quinta edizione uno degli eventi sportivi più attesi dai runner italiani che richiama ogni anno in città oltre 2mila atleti provenienti da tutto il mondo. La gara, organizzata dal patròn Paolo Barghini con il supporto della Fondazione Marmo Onlus e il patrocinio del Comune di Carrara, sarà caratterizzata da quattro tipologie di percorso in base alla distanza, compresa la classica da quarantadue chilometri. La maratona è l’unica kermesse sportiva in Europa ad essere completamente “plastic free”.

Manifestazione cresciuta negli anni e diventata uno degli eventi sportivi principali del calendario podistico nazionale, la Marathon è anche una gara con importanti ricadute economiche per il territorio e l’indotto locale.
Soddisfazione nelle parole dell’organizzatore e ideatore Paolo Barghini, che rimarca l’importanza dell’evento, auspicando un’edizione all’insegna della ripartenza. “Nel 2020 abbiamo organizzato l’ultima maratona normale – racconta Barghini – e dopo un anno di stop causato dalla pandemia, quest’anno ripartiremo in grande stile con ben quattro gare sulla distanza. L’edizione 2022 sarà, oltre che un evento sportivo, anche una manifestazione per simboleggiare il rilancio del territorio”.

Un percorso veloce di quarantadue chilometri sul lungomare, con partenza e arrivo da Marina di Carrara, passando per il centro storico di Avenza, Marina di Massa e il Cinquale: un tracciato suggestivo e pianeggiante. Oltre alla classica maratona, previste anche la “Marble Hero” da 30 chilometri, la mezza maratona !World Running Academy half marathon” da 20 chilometri e una piccola gara da 10 chilometri.

Importante la valenza turistica della maratona, che servirà anche come cartolina di promozione del territorio apuano oltre che semplice evento sportivo. “Per la Fondazione marmo – spiega la presidente Bernarda Franchi – è motivo di orgoglio sostenere questa iniziativa che rappresenta un eccezionale volano di promozione per tutto il territorio di Carrara. Un valore che si accresce proprio in momenti come questi, in cui tante attività sono in grande difficoltà a causa della pandemia. Poter rivedere tanti sportivi e tanti appassionati correre per le nostre strade, sarà un segnale incoraggiante per tutta la nostra comunità – sostiene – che ha bisogno, oggi più che mai, di rimettersi in piedi e cominciare di nuovo a correre”.

In palio per tutti i finisher al traguardo una medaglia in marmo disegnata da artisti importanti del territorio versiliese. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Carrara, che ha rimarcato l’importanza del progetto e la grande utilità sociale che riveste nel territorio. “Anche quest’anno confermiamo il nostro sostegno a questo progetto sportivo – commenta l’assessore Andrea Raggi -. La Marathon è un evento importante già in condizioni normali e il Comune crede molto all’iniziativa. Teniamo le dita incrociate sperando che la situazione vada verso la normalizzazione”.

La White Marble Marathon oltre alle ricadute economiche sul territorio, ha progetti rivolti al sociale, con il coinvolgimento di soggetti del settore solidale come Casa Betania e Croce Bianca di Massa; inoltre porta avanti grazie ai proventi della corsa, importanti progetti nel terzo mondo che prevedono la costruzione di pozzi d’acqua e dispensari medici.