Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Dopo 10 anni di stop la Provincia assume nuovo personale: «Oggi per noi è un giorno di festa»

«Poter contare su nuove forze giovanili ci rinfranca - commenta il presidente Gianni Lorenzetti - . Nuove persone che entrano in questo luogo dove si può crescere professionalmente e ci si sente utili per la comunità»

MASSA-CARRARA – Il primo ottobre ha portato nuovi ingressi tra le fila dei dipendenti della Provincia di Massa-Carrara: un ingegnere civile, Alberto Caserta (da una graduatoria esterna come permette la legge), un istruttore amministrativo, Stefano Doldo (entrambi neo assunti) e due avanzamenti di carriera per candidati interni, Valentina Carbone (istruttore direttivo) e Daniele Orsini (istruttore). Un nuovo istruttore direttivo entrerà in servizio a novembre altri due istruttori ad anno nuovo.

Sono passati dieci anni dall’ultimo concorso bandito dalla Provincia: da allora non c’era stata più nessuna nuova entrata a Palazzo Ducale grazie al combinato disposto dei blocchi assunzionali e della riforma delle Province.

Era rimasta aperta solo la porta di uscita verso la pensione o, a seguito della riforma, verso altri enti (oltre il 50% dei dipendenti in forza nel 2014). Uniche eccezioni due assunzioni nel 2018 (dalle vecchie graduatorie riattivate per legge) e, nel 2020/2021 3 assunzioni di operai part time attraverso il Centro per l’impiego).

Al primo giorno di lavoro hanno trovato ad accoglierli nella Sala della Resistenza il presidente della Provincia, Gianni Lorenzetti, ed il segretario  generale, Pietro Leoncini.

«Oggi per noi – hanno detto Lorenzetti e Leoncini – è un po’ come accade in un paesino di montagna dove dopo molto tempo avviene una nascita. Quando arrivano energie– ha aggiunto il presidente – ci solleviamo. Poter contare su nuove forze  giovanili ci rinfranca, persone che entrano in questo luogo dove si può crescere professionalmente, dove si può imparare molto, dove ci si sente anche a disposizione degli altri, dove ci si sente utili per la nostra comunità. Vi auguro buon lavoro, di impegnarvi e di aiutarci a far crescere questo ente per aiutare chi è al di fuori».