Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrarese, la prima vittoria. Di Natale: «Continuare a lavorare e correre»

Il mister: «Già sabato ci occorre continuità e quindi andiamo alla ricerca di un risultato positivo contro la Fermana». Le dichiarazioni di Doumbia e Vettorel

CARRARA – Al termine della gara Carrarese-Grosseto conclusasi con il risultato di 2-1, ecco le dichiarazioni di mister Antonio Di Natale:
“Il nostro inizio non e’ stato dei migliori, un po’ contratti senza mettere in campo quello che abbiamo preparato e poi subendo lo svantaggio la nostra gara si è complicata. 
La voglia dei ragazzi ha comunque prevalso e dopo il pareggio ci siamo buttati in area avversaria per trovare l’episodio e lo abbiamo trovato con azione da corner di Doumbia. 
In settimana e’ stato provato qualcosa di diverso davanti, grazie alla presenza di Mazzarani, ma anche con i cambi siamo riusciti a dare un’impronta diversa alla gara. 
E’ stata una liberazione questa vittoria e ci consente di vedere tutto in maniera diversa. 
Ora dobbiamo scrollarci di dosso tutte le paure e le ansie che senza i risultati aumentano. 
Oggi e’ stato un passaggio fondamentale ottenere la vittoria e ora dobbiamo continuare a lavorare e correre perche’ gia’ sabato ci occorre continuita’ e quindi andiamo alla ricerca di un risultato positivo contro la Fermana. “

L’attaccante  Abdou Doumbia:”Un goal importante per me e la squadra, visto e considerato il momento non positivissimo  per via dei risultati.  Sono tra i piu’ esperti in questo bel gruppo di giovani e in queste fasi in cui la squadra si sta amalgamando occorre stringere i denti e cercare con carattere di giocare gli uni per gli altri. 
Sono convinto che verremo fuori alla distanza, seguendo il Mister e lavorando sodo. 
Non conta la posizione in campo ma quello che vuoi raggiungere e l’atteggiamento per centrare i risultati. “

Il portiere Thomas Vettorel:” Sono soddisfatto di questa prima parte di esperienza in azzurro che sto vivendo cercando di dare tutto calcisticamente e come persona. In questa piazza si possono fare programmi e si possono raggiungere risultati.  La parata di oggi e’ stata d’istinto e posizione, sono stato bravo a respingere sull’esterno.
Il mio ruolo impone di sbagliare il meno possibile, capita di essere decisivo e non devo fare altro che continuare cosi, perche’ sia il sottoscritto che la squadra non mi sembra che abbiamo fatto nulla. Il nostro percorso e’ appena iniziato , da domani testa alla Fermana. “