Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Carrara, notte ad alto rischio: Carrione oltre il livello di guardia e altre criticità nelle scuole

Il Comune: «I disagi negli istituti scolastici non sono stati causati da scarsa manutenzione (pulizia delle gronde) o problemi preesistenti alle strutture»

CARRARA – Nel corso della notte le precipitazioni sono state decisamente intense. Da mezzanotte alle 10, fa sapere il Comune di Carrara, sono caduti 107 mm di pioggia con un picco alle 5.20: per 40 minuti abbiamo avuto un’intensità da 268 mm, vale a dire quella che si registra durante le alluvioni (fino a 30 mm di intensità è pioggia leggera). La pioggia si è concentrata tra Avenza e Marina: il Carrione ha superato il primo livello di guardia proprio nel tratto avenzino dove per mezz’ora, dalle 7 alle 7.30, ha toccato quota 2,68 metri. Per quanto riguarda le strade, le criticità maggiori hanno riguardato la fascia oraria tra le 5.30 e le 7.00 del mattino. La Protezione Civile ha effettuato 3 interventi: nella zona del Marasio, per un allagamento causato da una grata ostruita; nella zona di Melara, per un allagamento causato da un’ostruzione a una canalina di scolo; sulla via per Colonnata, per dei detriti sulla carreggiata.

«Il settore Opere Pubbliche – spiega Palazzo civico – è stato interpellato per alcune criticità ai controsoffitti della Pascoli/Taibi di Fossone e al nido Le Cicogne di via Bassagrande. Prima dell’inizio dell’anno scolastico è stato effettuato un giro di pulizia delle gronde da foglie e aghi di pino. Il forte vento e la pioggia molto intensa di questa notte hanno causato in poche ore l’ostruzione degli scarichi: il livello dell’acqua della grondaia si è alzato e ha dato luogo a infiltrazioni, nonostante la guaina fosse integra. In particolare alla Pascoli/Taibi il problema è stato provocato da un bicchiere di carta finito sul tetto e poi incastrato nello scarico della grondaia. In entrambi i casi dunque i disagi non sono stati causati da scarsa manutenzione (pulizia delle gronde) o problemi preesistenti alle strutture. In particolare, il nido è stato recentemente oggetto di lavori e non c’erano problemi alla copertura. Ovviamente quando le strutture saranno asciutte il settore procederà a ulteriori verifiche sulle guaine. Intanto le gronde sono state pulite nuovamente e più tardi verranno sostituiti i pannelli. Entrambe le scuole sono aperte comunque anche oggi».

«Ringrazio tutto il personale che è intervenuto e ha monitorato l’andamento della nottata che è stata particolarmente delicata – commenta il sindaco Francesco De Pasquale – I fenomeni sempre più intensi provocati dai cambiamenti climatici e la fragilità del nostro territorio ci devono indurre a tenere sempre alta la guardia, adottando in caso di allerta le norme di auto protezione del nostro Piano di Protezione civile che è disposizione sul sito del Comune di Carrara. Come amministrazione stiamo riservando grande attenzione alla ricerca di risorse da destinare alla messa in sicurezza del territorio: solo lo scorso febbraio ci siamo aggiudicati quasi 4,5 milioni di euro per la realizzazione di alcuni progetti strategici per la sicurezza della città: l’adeguamento idraulico di Canal del Rio, in centro città; la manutenzione straordinaria del parcheggio di Grazzano ai piedi del parco della Padula e il consolidamento della strada per Campocecina. Ovviamente una parte fondamentale spetta a Regione Toscana che è impegnata nella messa in sicurezza del Torrente Carrione con un piano di interventi (masterplan) da oltre 30 milioni di euro».