Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Montignoso, Cipollini candidato nella lista di centrodestra: «Lavoriamo per il cambiamento»

Priorità alla riforma di Gaia e all'abbassamento dell'aliquota Tari. E su Cava Fornace: "I miei concittadini non cadano nella trappola della propaganda dell'ultimo minuto"

Più informazioni su

MONTIGNOSO – “La politica deve andare fra la gente, ritornare al suo lavoro, che è quello di affrontare e risolvere i problemi dei cittadini, sentire i loro bisogni e le loro necessità. La politica deve essere intesa come servizio alle persone e non come potere o  come esercizio del potere”. Questo l’obiettivo primario di Mario Cipollini, candidato come civico nella lista di centrodestra Aiazzi per Montignoso. “Sono felice e orgoglioso di far parte di questa coalizione di centrodestra – continua Cipollini -, di far parte di questa squadra di persone con le quali mi impegnerò a realizzare il nostro progetto politico , il nostro sogno per Montignoso ,città dove sono nato vissuto e che profondamente amo. Sono un civico – specifica – in quanto non espressione diretta di un partito ma esponente e interprete dei bisogni delle famiglie, dei commercianti degli  artigiani di Mntignoso, civico che deve trovare la sua espressione in concrete riforme politiche e sociali”.

“Premesso tutto questo – va avanti il candidato – metto al primo posto nel mio programma e nel mio progetto politico la riforma di Gaia spa, un problema annoso che riguarda direttamente tutti i cittadini della mia città. Da un recente studio risulta che in Montignoso, come in tutta la Toscana, abbiamo le tariffe idriche più alte d’Italia. Le bollette di Gaia Spa risultano troppo care, tanto che hanno creato forti problemi economici alle imprese e alle famiglie di Montignoso, cittadini inascoltati dalla politica e dagli organi istituzionali competenti. Bisogna trasformare Gaia in una azienda speciale consortile pubblica, che permetterebbe ai sindaci di avere un controllo diretto sulla gestione con la possibilità di abbassare le tariffe e di fare investimenti utili per il miglioramento dei servizi e per ridurre le perdite. Tutto questo oggi non può avvenire, in quanto i sindaci hanno solamente potere consultivo. Voglio ricordare che nel referendum del 2011 il 96% degli italiani avevano votato per l’acqua pubblica, contro la privatizzazione. Referendum che è stato tradito, e il popolo italiano ingannato”.

“Bisogna abbassare l’aliquota sulla Tari – aggiunge Cipollini. L’attuale amministrazione di sinistra ha applicato la percentuale più alta, togliendo dalle tasche dei cittadini di Montignoso parecchi soldi”.

E poi c’è il capitolo cava Fornace: “Nessun governo della città di Montignoso – sostiene il candidato -, sia attuale che delle precedenti amministrazioni di sinistra, ha affrontato con impegno e serietà il problema della Cava Fornace, che oltre ad inquinare ha creato grossi problemi al nostro turismo. Un invito agli ambientalisti a prendere le distanze da amministrazioni come l’attuale, che solamente oggi, sotto elezioni, parla di chiusura, quando ha sempre affermato che la discarica è una risorsa. Quale credibilità può avere un sindaco che solamente adesso, sotto elezioni, dice di voler richiedere la revisione dell’AIA? Nessuna credibilità, diciamo noi. La cava Fornace deve essere chiusa definitivamente, e invito i miei concittadini a non cadere nella trappola della propaganda dell’ultimo minuto”.

“Bisogna far ripartire e rilanciare Montignoso – chiude Cipollini – che in questi cinquanta anni di amministrazione di sinistra ha fatto passi indietro deludendo le aspettative dei cittadini di Montignoso, come nell’ambiente e nel turismo. Nessuna iniziativa per le politiche giovanili, nessuna proposta seria per gli  asili nido nessuna iniziativa per le persone disabili, nessuna proposta per la sanità.  E’ giunto il momento del cambiamento. Abbiamo le capacità e le competenze per ridare un sogno a Montignoso. Inoltre Montignoso dovrà lavorare e organizzarsi per non farsi sfuggire le risorse del Pnrr, occasione unica per la nostra città; quindi rimbocchiamoci le maniche e lavoriamo per il cambiamento”.

Domani, lunedì 13 alle ore 18, presso la Capannina del Cinquale, verranno presentati il programma e i candidati al consiglio comunale della lista sostegno del candidato a Sindaco Manuela Aiazzi.. Saranno presenti, oltre agli esponenti provinciali e comunali del centrodestra, anche il coordinatore regionale di Forza Italia sen. Massimo Mallegni, il vice coordinatore regionale di Fratelli d’Italia on. Riccardo Zucconi ed i consiglieri regionali della Lega Elisa Montemagni ed  Elena Meini.

Più informazioni su