Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Una “Rivoluzione allegra” torna in piazza contro il Green Pass, e Benedetti scrive al Prefetto

«La invito, gentilmente, a porre particolare attenzione alla questione, per evitare il propagarsi del virus proprio a causa di un grosso assembramento di piazza nel centro città»

MASSA – Domani, in piazza Aranci (Massa-Carrara), si terrà una nuova manifestazione contro la carta verde entrata in vigore proprio oggi. Stefano Benedetti, presidente del consiglio del Comune di Massa, scrive nuovamente al Prefetto. Si allega il contenuto della lettera.

Egregio Prefetto,

in data 26 luglio 2021, Le avevo inoltrato un esposto sulla manifestazione ” No Green pass “, organizzata senza alcuna autorizzazione in Piazza Aranci e soprattutto, cosa ben più grave e contestabile, che  lo svolgimento della stessa era avvenuto in mancanza assoluta di sicurezza, disattendendo del tutto le norme anti-Covid.

Stamani, leggendo i quotidiani locali, ho saputo che domani sabato 7 agosto, si terrà sempre in Piazza Aranci, una nuova manifestazione contro il Green pass organizzata dal gruppo ” Rivoluzione Allegra “, che radunerà presumibilmente centinaia di persone.

Non è mia intenzione in questa occasione, commentare una posizione che io ed in primis il mio partito Forza Italia, non condividiamo, perché riteniamo che sia doveroso eliminare il rischio di contagio del Covid o quanto meno limitarlo al minimo, principalmente nelle aree chiuse e nei posti maggiormente a rischio.

Con questa mia, voglio evidenziare solo che il motto ” No Green  pass ” equivale a ” No vax “, poiché la maggior parte, non tutti sicuramente, ma la maggior parte di coloro che si oppongono al certificato di avvenuta vaccinazione, sono anche contrari allo stesso vaccino e quindi è ovvio che in una manifestazione del genere, i rischi di contagio possono aumentare notevolmente a causa del grande assembramento di persone.

E siccome nella nostra zona, nelle ultime settimane, ci sono stati nuovi casi di positività e nel 97% questi  riguardano i non vaccinati, ritengo, che la manifestazione debba svolgersi solo se autorizzata e non abusivamente e che nel merito siano imposte agli organizzatori le prescrizioni come da normativa anti-Covid con  conseguente controllo serrato da parte degli organi competenti.

Se non fosse così, si potrebbe creare un pericoloso precedente e l’idea che i cittadini possono disattendere le leggi senza che nessuno le faccia rispettare, quindi un pericoloso stato di anarchia che personalmente escludo, poiché il Governo centrale ha ormai intrapreso la strada della messa in sicurezza e deciso che gli Italiani potranno fare determinate cose solo se in possesso della Green pass.

Per quanto sopra, la invito, gentilmente, a porre particolare attenzione alla questione, per evitare il propagarsi del virus proprio a causa di un grosso assembramento di piazza nel centro città.

Per il resto sono certo che vorrà attivarsi per controllare la manifestazione, sempre che la stessa sia stata autorizzata e quindi per eliminare o limitare qualsiasi tipo di assembramento.

Certo di un Suo pronto riscontro porgo distinti saluti

Stefano Benedetti

Presidente del Consiglio Comunale Di Massa