Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Lunigiana on the road: alla scoperta del ponte di Groppodalosio

Come non innamorarsi di paesaggi e panorami degni di un film come "Il Signore degli Anelli"?

PONTREMOLI – Chiunque passi dalla Lunigiana (Massa-Carrara) ci lascia il cuore. E’ una frase che potrebbe diventare come quella che tutti conosciamo su Napoli ma, d’altronde, come non innamorarsi di paesaggi e panorami degni di un film come “Il Signore degli Anelli”? Percorrendo strade asfaltate, sterrate e sentieri non si può far altro che scoprire nuove bellezze e rimanere affascinati anche da quelle già conosciute. Questo è il potere della Lunigiana.

A Pontremoli, nella Valdantena, c’è un piccolo paese che del sasso ha fatto la sua caratteristica, come anche le altre piccole frazioni che, come costellazioni, arricchiscono una vallata che sa di magia. Punto di riferimento sulla via Francigena, Groppodalosio (che si divide in Inferiore e Superiore) è famoso per il ponte che si erge in mezzo alla natura, sulla Magra, un fiume che più in alto ha la sua sorgente, sopra a Pracchiola, per poi sfociare in Liguria.

Alto 16 metri, il ponte romanico di Groppodalosio venne costruito nel 1574, e fiero si erge ancora mostrando tutta la sua potenza. Infatti, nonostante le numerose alluvioni, succedutesi soprattutto negli ultimi anni, il ponte rimane ben saldo con i suoi piloni piantati nel terreno, resistendo stoicamente, anche se gli anni sulla sua gobba iniziano ad essere davvero tanti! Forse, chissà, sarà la magia della Valle Oscura, come la chiamano i suoi abitanti, a tenerlo in piedi!

Per visitarlo, è sufficiente percorrere in macchina la Strada Provinciale del Cirone fino a località casalina. Dove una piccola Maestà fa capolino tra i muri a secco, lì si snoda il sentiero, lungo cinque minuti, percorribile a piedi tra boschi di castagni secolari. Il consiglio è di ammirare il ponte in tutta la sua bellezza anche scendendo lateralmente nel fiume. Altrimenti, per gli appassionati di trekking, è possibile raggiungere la meta percorrendo la via Francigena che ha inizio dalla Porta del Passo della Cisa. O, ancora, parcheggiando fuori dal paese di Groppodalosio Inferiore, è consigliato scendere seguendo la strada indicata tra le vie di sasso. Da qui, si vede spuntare il magico ponte tra la vegetazione con i monti di Zeri che fanno da cornice, e che regalano un panorama davvero suggestivo. Quando ci sarete stati non potrete che darci ragione.