Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

È morto Carletto Marconi, il sindaco di Bagnone si è spento dopo una lunga malattia

La camera ardente sarà aperta in sala consigliare (piazza Roma) a partire dalle ore 11 di oggi. Le esequie si svolgeranno nella chiesa di Treschietto, mercoledì 16 giugno alle ore 16,30

BAGNONE – Questa notte è venuto a mancare, all’eta di 71 anni, dopo una lunga malattia, il sindaco di Bagnone (Massa-Carrara) Carletto Marconi. Al suo secondo mandato, era stato rieletto nel 2019 quando già, con tanta grinta, stava combattendo contro il male che oggi lo ha strappato alla sua comunità. Anche assessore al Distretto Rurale e alla valorizzazione dei prodotti agricoli locali dell’Unione dei Comuni, ha sempre tenuto moltissimo alla sua terra e altrettanto si è speso, in tutti questi anni, per promuovere ciò che rende speciale Bagnone e la Lunigiana tutta. Lo ha sempre fatto con grande impegno, così come ha appoggiato le iniziative atte a instradare i giovani nel mondo del lavoro, della cultura e di tante altre attività. Attaccato al progetto di valorizzazione della cipolla di Treschietto, oggi è conosciuta anche grazie al suo intenso lavoro. Ha, inoltre, sempre creduto nelle nuove generazioni, specialmente negli studenti dell’istituto alberghiero, scuola che ha continuamente promosso con grande soddisfazione e orgoglio.

In questo lungo periodo ha lottato, restando saldamente a capo della sua amministrazione, che spesso è stata fonte di energia nella sua lotta contro il cancro. «Era un lunigianese cha ha amato molto la sua Bagnone e la Lunigiana. – ha commentato il presidente dell’Unione dei Comuni Roberto Valettini – Ha combattuto con grande dignità questa sua malattia, ed è stato presente anche nell’ultima riunione di giunta dell’Unione giovedì scorso, in videoconferenza. Ciò dimostra, al di là di ogni parola, nei fatti l’attaccamento al suo ruolo e una responsabilità che è di esempio ai giovani».

A esprimere cordoglio anche il consigliere regionale Giacomo Bugliani: «Nel fare le condoglianze alla famiglia, mi unisco al dolore della comunità di Bagnone, che oggi non perde soltanto il suo primo cittadino, ma un uomo innamorato della sua terra». Anche i consiglieri di maggioranza e di minoranza si stringono in un forte e sentito abbraccio corale attorno alla famiglia Marconi, il sindaco di tutti, che lascia orme indelebili sulla sua terra.

La camera ardente sarà aperta in sala consigliare (piazza Roma) a partire dalle ore 11 di oggi, mentre martedì è possibile effettuare visite dalle ore 9,30 alle ore 20, e mercoledì dale ore 9,30 alle ore 12. Le esequie si svolgeranno nella chiesa di Treschietto, mercoledì 16 giugno alle ore 16,30.