LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Mascherine gratuite, 60mila pacchetti per le famiglie di Carrara. Via alla distribuzione da lunedì

La consegna verrà effettuata dalle 14 alle 19 presso cinque punti sul territorio comunale, secondo un calendario definito in base all’iniziale del cognome. De Pasquale: "Richiamo tutti i cittadini al senso di responsabilità. Chi si presenterà a ritirare le mascherine dovrà rispettare le distanze di sicurezza ed evitare assembramenti"

Più informazioni su

CARRARA – Inizierà lunedì 30 novembre la distribuzione delle mascherine ai cittadini residenti nel Comune di Carrara. Le mascherine messe a disposizione dalla Regione Toscana saranno distribuite in 60.000 pacchetti da 5 mascherine ciascuna. La consegna verrà effettuata dalle 14 alle 19, da lunedì 30 novembre a domenica 6 dicembre presso cinque punti sul territorio comunale, secondo un calendario definito in base all’iniziale del cognome.

I cittadini potranno ritirare le mascherine solo ed esclusivamente dietro presentazione della tessera sanitaria recandosi al punto di distribuzione più vicino a casa, nel giorno indicato per l’iniziale del loro cognome: una persona potrà ritirare anche le mascherine di parenti e amici (anche se con iniziale diversa rispetto a quella indicata per il giorno del ritiro) a patto di avere a disposizione la loro tessera sanitaria.

Al termine della prima settimana di distribuzione, verranno comunicate le modalità attraverso le quali sarà possibile recuperare le mascherine per coloro che, per comprovati e gravi impedimenti, non fossero riusciti a ritirarle o non avessero parenti e amici in grado di farlo per loro.

«Richiamo tutti i cittadini al senso di responsabilità. Questo significa che chi si presenterà a ritirare le mascherine dovrà rispettare le distanze di sicurezza, evitare assembramenti e se necessario attendere il proprio turno in una fila ordinata. Per limitare il numero di accessi, invito le famiglie a inviare una sola persona per nucleo e anche i vicini di casa potrebbero fare altrettanto, affidando quindi alla persona incaricata del ritiro le rispettive tessere sanitarie. Auspico che tutti si comportino correttamente e segnalo fin d’ora agli eventuali “furbetti” della mascherina che allestiremo un sistema di controllo per impedire che qualcuno prenda più mascherine di quelle a cui ha diritto», ha dichiarato il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale che ha ringraziato Nausicaa Spa, la Protezione Civile del Comune di Carrara, le associazioni di volontariato del raggruppamento che vi fanno riferimento e tutte le persone che si sono rese disponibili per effettuare le operazioni di imbustamento.

La distribuzione presso l’Infopoint di San Martino, per i residenti dei paesi a monte; presso l’Infopoint di piazza Matteotti, per i residenti del centro città; presso l’info point dello Stadio, per i residenti di Fossola, Bonascola, Nazzano e adiacenze; presso la Sala Amendola per i residenti di Avenza; presso la sede della delegazione comunale di Marina di Carrara (ex Circoscrizione) per i residenti di Marina di Carrara che dovranno presentarsi all’ingresso di via Genova.

I cittadini potranno recarsi a questi punti di distribuzione, muniti di tessera sanitaria, tutti i giorni dalle 14 alle 19 in base al calendario così definito:
lunedì 30 novembre: cittadini con cognome che inizia per A,B
martedì 1 dicembre: cittadini con cognome che inizia per C, D,
mercoledì 2 dicembre: cittadini con cognome che inizia per E,F,G,H,I,J,K
giovedì 3 dicembre: cittadini con cognome che inizia per L,M
venerdì 4 dicembre: cittadini con cognome che inizia per N,O,P
sabato 5 dicembre: cittadini con cognome che inizia per Q, R, S
domenica 6 dicembre: cittadini con cognome che inizia per T,U,V,W,X,Y,Z

La distribuzione sarà curata dalle associazioni di volontariato del raggruppamento della Protezione Civile del Comune di Carrara ovvero Alfavictor, Associazione Nazionale Alpini Carrara, Consolato del Mare, Orcaloca, Prociv, Pubblica Assistenza Carrara, Stazione Soccorso Alpino Carrara e Lunigiana, Vab, con la collaborazione del Cai di Carrara.

Più informazioni su