LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Nuovo Pignone, pronti due maxi moduli in partenza da Avenza per la Louisiana foto

L'inaugurazione è è avvenuta mercoledì alla presenza del management dell’azienda e delle Istituzioni locali di Massa-Carrara. Presente anche il console degli Stati Uniti

CARRARA – Baker Hughes ha celebrato mercoledì il completamento della prima fase dell’importante commessa per il progetto Calcasieu Pass di Venture Global LNG. Ai primi di ottobre partiranno infatti dal porto di Marina di Carrara alla volta degli Stati Uniti i primi due moduli realizzati da Baker Hughes che giungeranno in Louisiana nelle prossime settimane.

La commessa prevede la fornitura di soluzioni all’avanguardia, modulabili ed efficienti da un punto di vista di costo – per un totale di nove moduli – per la liquefazione del gas naturale (LNG) e per la produzione e la distribuzione di energia elettrica per il progetto Calcasieu Pass, in Louisiana, nel sud degli Stati Uniti. Una volta completato, l’impianto di Calcasieu Pass fornirà gas naturale nordamericano pulito e affidabile ai mercati globali, esportando 10 milioni di tonnellate all’anno (MTPA) di LNG.

Più in dettaglio, Baker Hughes fornirà 18 treni di compressione per l’impianto LNG – per una capacità complessiva, appunto di 10 MTPA – insieme al relativo gruppo di generazione elettrica. L’evento è stato oggetto questa mattina di una celebrazione – tenutasi presso il cantiere di viale Zaccagna – alla presenza di lavoratori, del management dell’azienda e delle istituzioni e associazioni di categoria locali, nel rispetto delle regole di distanziamento sociale previste dall’emergenza Covid-19. Tra i presenti, anche Francesco De Pasquale, Sindaco di Carrara, Gianni Lorenzetti, Presidente della Provincia di Massa Carrara, Ragini Gupta, Console Generale presso il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze. Erano inoltre presenti per Baker Hughes Alberto Matucci, Vice Presidente Progetti e Turbomacchine per il business Turbomachinery & Process Solutions (TPS), Rod Christie, Vice Presidente Esecutivo TPS e Amministratore Delegato di Nuovo Pignone International e Marco Pagliaro, Direttore del cantiere di Avenza.

“Oggi celebriamo un traguardo molto importante per la nostra azienda” ha commentato Alberto Matucci, Vice Presidente Progetti e Turbomacchine TPS di Baker Hughes. “Nonostante le difficoltà generate dalla pandemia a livello globale, abbiamo completato con successo questa prima fase del progetto Venture Global LNG, dimostrando grande puntualità e la massima attenzione verso la qualità e le tempistiche di produzione richieste dai nostri clienti, mantenendo la sicurezza nei nostri stabilimenti come priorità assoluta. Un ringraziamento speciale va dunque a tutti i lavoratori di Baker Hughes e delle numerose ditte dell’indotto che hanno contribuito a rendere possibile la partenza di questi due primi moduli”.

Questo traguardo” aggiunge poi Matucci “conferma il ruolo centrale del cantiere di Avenza nelle nostre attività, e in particolare nell’assemblaggio di moduli di grandi dimensioni per la compressione, trattamento e liquefazione del gas o per la generazione di energia elettrica”.

“Questa è una delle mie prime visite ufficiali fuori da Firenze e mi fa molto piacere partecipare ad un evento che ci fa vedere concretamente a quali risultati porti la cooperazione fra la Toscana e gli Stati Uniti.” ha dichiarato Ragini Gupta, Console Generale presso il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America a Firenze. “E’ una vera soddisfazione che questi straordinari moduli, progettati ed assemblati qui in Toscana da un’azienda americana come Baker Hughes, però fatti da mani italiane, siano anche destinati per gli Statti Uniti. E’ bello che il volto e l’impatto di questo progetto abbia due faccie – la faccia italiana e la faccia americana, allo stesso tempo. Cioè una tangibile dimostrazione dei nostri forti legami economici.”.

Inaugurato nel 2011, il cantiere di Avenza è il fulcro delle attività di assemblaggio dei moduli industriali di Baker Hughes. Il cantiere ha vissuto in questi anni diverse fasi di espansione: dagli originali 40.000 metri quadrati, attualmente conta un’estensione complessiva di 240.000 metri quadrati e ospita dieci basamenti per l’assemblaggio di moduli industriali, grazie ad investimenti complessivi per circa 62 milioni di euro nell’ultimo decennio. Attualmente è in corso un ulteriore potenziamento del cantiere attraverso l’installazione di nuovi impianti che consentiranno – per la prima volta nell’industria dell’oil & gas – lo svolgimento di prove di funzionamento a carico di turbocompressori ad alta potenza in una struttura modularizzata.

Venture Global sta sviluppando un impianto di esportazione di gas naturale liquefatto a Cameron Parish, Louisiana, a sud della città di Lake Charles. Venture Global è un produttore a lungo termine e a basso costo di gas naturale liquefatto americano. La strategia a basso costo si basa sull’utilizzo di una tecnologia di liquefazione del LNG altamente efficiente, modulare e di media scala che riduce i costi di capitale ed espande le opportunità per le esportazioni di LNG dal Nord America.