LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Cellulari alla guida ed eccesso velocità, giro di vite della Polizia Stradale a Massa-Carrara. 124 infrazioni in una settimana

Si è conclusa la campagna “Safety Days” promossa da Roadpol – European Roads Policing Network. Pattuglie impegnate sull’intero territorio nazionale con lo scopo di avere, a livello europeo, una giornata a zero vittime sulle strade

MASSA-CARRARA – Si è appena conclusa la campagna congiunta di sicurezza stradale “Safety Days” promossa da
Roadpol – European Roads Policing Network. La campagna si inserisce nel quadro della “Settimana Europea della Mobility”, che dal 16 al 22 settembre ha visto impegnate le pattuglie di Polizia Stradale sull’intero territorio nazionale, con lo scopo di avere, a livello europeo, una giornata, quella del 16 settembre, a zero vittime sulle strade.

Tra gli altri obiettivi dell’iniziativa vi è l’aumento della consapevolezza sociale sul fenomeno della mortalità ed incidentalità grave sulle strade europee, oggi più che mai in aumento, ma anche richiamare l’attenzione degli utenti della strada sulla necessità di riallinearsi all’obiettivo europeo della riduzione del 50% del numero di vittime sulle strade, ormai fuori target per il 2020 ma confermato per il 2030, nonché dimostrare che, con un ampio sostegno da parte della collettività, si può essere in grado di ridurre il numero di vittime e dei feriti gravi sulle strade europee.

In occasione di tale operazione, la Sezione Polizia Stradale di Massa-Carrara, come le altre Sezioni Polizia Stradale, ha predisposto sul territorio provinciale mirati servizi volti alla riduzione delle principali cause di incidentalità, individuabili nella elevata velocità, nel mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza, dei sistemi di ritenuta per bambini e del casco protettivo e nell’uso di telefoni cellulari alla guida (principale fonte di distrazione).

Nel corso della settimana, la Polizia Stradale di Massa-Carrara, unitamente alla Sottosezione Polizia Stradale di Pontremoli, ha effettuato 19 posti di controllo, rilevato 55 infrazioni riferibili al superamento dei limiti di velocità e controllato 190 veicoli. Oltre la velocità sono state elevate altre 69 infrazioni al codice della strada, di cui 16 per un uso sbagliato del cellulare alla guida, fonte di una delle maggiori cause dell’incidentalità stradale. L’obiettivo perseguito è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale, armonizzando l’attività di prevenzione, informazione e controllo, anche attraverso campagne di comunicazione e operazioni congiunte i cui risultati vengono poi monitorati dal gruppo operativo Roadpol.