LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Scuola, De Pasquale: aule-container chiesti dalle scuole per affrontare una situazione critica

Il sindaco di Carrara: «I moduli sono stati messi a disposizione dal Comune di Aulla dove fino a pochi mesi fa ospitavano l’attività didattica ed educativa degli studenti: si tratta quindi di strutture a norma»

Più informazioni su

CARRARA – “In riferimento all’installazione di moduli aula (i cosiddetti ‘container’, ndr) nei plessi del territorio comunale, è bene ricordare che questi sono stati richiesti tra luglio e agosto dai singoli istituti comprensivi nell’ambito del confronto con il Comune di Carrara sull’adeguamento delle scuole alle norme anti-covid”: lo sottolinea il sindaco Francesco De Pasquale in riferimento alle polemiche emerse in questi giorni. Dei 5 comprensivi del comune solo 3 hanno inserito nella lista del loro fabbisogno i moduli: due, tra cui la Taliercio, hanno chiesto moduli-aula, uno ha chiesto un modulo-magazzino.

“Nonostante le notizie circolate nei giorni scorsi, l’Istituto Comprensivo Carrara e Paesi a Monte non ha mai fatto richiesta di moduli e quindi alla primaria Saffi non è previsto il ricorso a questo tipo di struttura” aggiunge il primo cittadino. I moduli sono stati messi a disposizione dal Comune di Aulla dove fino a pochi mesi fa ospitavano l’attività didattica ed educativa degli studenti: si tratta quindi di moduli a norma, realizzati e pensati proprio per una funzione “scolastica”.

“La pandemia ha messo il mondo della scuola in una situazione di grande difficoltà. In un quadro così critico, nella nostra città, siamo comunque riusciti a garantire la ripresa regolare delle lezioni in 40 delle 41 scuole di competenza comunale. Certo questo ha obbligato tutti, studenti in primis, a fare dei sacrifici e ad adattarsi a una realtà non semplice” ha commentato De Pasquale, riconoscendo che “dagli insegnanti alle famiglie, passando per il personale non docente e i ragazzi, tutti in questo avvio di anno scolastico sono stati chiamati a fare dei sacrifici. Essere partiti in tempo è un risultato non scontato e sono certo che con l’impegno di tutti, la comprensione reciproca e un po’ di ragionevolezza riusciremo a proseguire con serenità” ha dichiarato il primo cittadino.

Più informazioni su