LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Lenzetti (M5s) denuncia: «Quadro ambientale dell’ex Cava Fornace inquietante. Chiederò l’estensione dei controlli a tutti pozzi»

"Preoccupa anche che il sindaco di Montignoso e l'assessore all'ambiente Poggi, alla luce dei dati riscontrati, comunicati da Arpat ad inizio agosto, non abbiano ritenuto opportuna la convocazione della commissione speciale sulla discarica, né di una commissione ambiente, né di informare il consiglio comunale." ha dichiarato il consigliere comunale.

MONTIGNOSO – “Inquietante il quadro ambientale intorno alla discarica ex Cava Fornace” ha detto il consigliere comunale di Montignoso Paolo Lenzetti, molto preoccupato dell’inquinamento dei pozzi dopo l’indagine di ARPAT su dei rilievi effettuati a marzo 2020 e gli allarmanti risultati delle analisi.

“La relazione Arpat sulle analisi dei piezometri di controllo di ex Cava Fornace , di 2 sorgenti naturali (denominate S1 e S3) e di  4 pozzi privati a valle dell’area, fatte nell’ambito della campagna di campionamento a marzo 2020 con lo scopo  di evidenziare  l’eventuale estensione di contaminazione della falda da cloroformio, preoccupa   e conferma un quadro  ambientale decisamente compromesso. – prosegue Lenzetti – Arpat conferma infatti la presenza di cloroformio oltre i limiti nei piezometri PZ10 e PZ5, in un pozzo privato ad uso industriale.
Hanno riscontrato alifati clorurati (dicloroetilene e dicloropropano) in concentrazioni sopra la soglia in un pozzo privato.  Le analisi hanno rilevato anche la presenza  superiore al valore di attenzione per metalli e inquinati organici, quali solfati, ferro e manganese, in altri pozzi.”

Una situazione aggravata, secondo il consigliere, dal comportamento delle autorità comunali, rimaste in silenzio di fronte a questa nuova indagine. “Preoccupa anche che il sindaco di Montignoso e l’assessore all’ambiente Poggi, alla luce dei dati riscontrati, comunicati da Arpat ad inizio agosto, non abbiano ritenuto opportuna la convocazione della commissione speciale sulla discarica, né  di  una commissione ambiente, né di informare il consiglio comunale. – dice Lenzetti – Come consigliere comunale chiederò l’estensione dei controlli in tutti i pozzi della frazione di Renella, compresi quei pozzi utilizzati per l’irrigazione dei campi utilizzati da molti contadini per la coltivazione di frutta verdure ortaggi. Continua l’assoluta indifferenza della maggioranza a guida Lorenzetti, nel nascondersi dietro il silenzio più totale , considerando la gravità della situazione,  che ha portato a un’ordinanza di chiusura di 3  pozzi privati, emessa in data 14 agosto. Ancora una volta si  sottolinea la distanza tra questa amministrazione e i problemi ambientali  riscontrati.”