LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vietate le bottiglie di vetro e le lattine nelle ore serali

Il sindaco Volpi emana un’ordinanza restrittiva in occasione delle manifestazioni pubbliche

Più informazioni su

Bottiglie di vetro e lattine vietate negli spazi pubblici in occasione della Notte Bianca (1° luglio) e del Festival Ballett (dal 5 all’8 luglio). In occasione della riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 12 giugno, il prefetto Enrico Ricci, ha auspicato, da parte dei sindaci, l’adozione di ordinanze relative al divieto di vendita di bevande in bottiglie di vetro o lattine e di ogni misura di sicurezza idonea, in occasione di manifestazioni pubbliche per le quali è stimata una consistente presenza di persone.

Dato che, ultimamente, in manifestazioni recenti si è riscontrato un gran numero di consumazione di bevande (alcoliche e non) contenute in recipienti di vetro e/o lattina, che possono costituire un pericolo per la cittadinanza, il sindaco di Massa, Alessandro Volpi, ha deciso di accogliere questa restrizione, ordinando il divieto di: vendere per asporto, sia in forma fissa che ambulante, bevande contenute in bottiglie di vetro o lattine, anche dispensate da distributori automatici, già a partire dalle ore 19.00; consumare e detenere bevande racchiuse in contenitori di vetro o lattine.

Il divieto non opera nel caso in cui la somministrazione e la conseguente consumazione avvenga all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate con l’occupazione di suolo pubblico.

Ha ritenuto, al contempo, di autorizzare il prolungamento dell’orario di apertura degli esercizi pubblici e l’attività di somministrazione dei circoli fino alle ore 3.00 del giorno successivo, in occasione delle manifestazioni sopra citate.

Nel caso in cui, le disposizioni sopra citate non vengano rispettate, i proprietari delle varie attività potranno incorrere nell’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro.

Più informazioni su