LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

A Villa Bertelli la mostra-omaggio ad Alberto Sordi

Più informazioni su

Due eventi imperdibili, con ingresso libero, per tutti i fan del grande Alberto nazionale. Si terranno mercoledì 5 agosto alle 21.30 con ingresso libero (preferibile prenotare alla email info@villabertelli.it o chiamare il numero 0584 787251) a Villa Bertelli (via Mazzini, 200) di Forte dei Marmi promossi dall’Associazione Arte di Apoxiomeno presieduta da Orazio Anania in collaborazione con l’International Police Association (Ipa), Villa Bertelli e il Comune di Forte dei Marmi.
“Alberto Sordi fuori dal set” è la prima rassegna fotografica che celebra il centenario della sua nascita. Ben 40 immagini emozionanti, eccezionali e inedite per una mostra unica nel suo genere che presenta un Alberto Sordi mai visto prima, fuori dal set, nelle pause di realizzazione dei film e in scatti personali, attraverso immagini 50×70 in bianco e nero e a colori provenienti dagli album di famiglia dell’ideatore e curatore della mostra, il giornalista, già conduttore radiotelevisivo Rai Igor Righetti, cugino del grande attore, e dall’agenzia Reporters Associati & Archivi/Alessandro Canestrelli di Roma. Il curatore istituzionale è Massimo Magurano. Fotografie preziose che immortalano l’attore anche assieme ad altri grandi personaggi come David Niven e Vittorio De Sica.
Molti scatti riguardano immagini inedite nelle pause di realizzazione di alcuni film celebri con Alberto Sordi in divisa come “I due nemici”, “Guardia, guardia scelta, brigadiere e maresciallo”, “Il commissario”, “Il vigile” e “Ladro lui, ladra lei”. Del resto Alberto Sordi è sempre stato molto vicino alle forze dell’ordine. Non mancano le meravigliose locandine di alcuni dei suoi tanti film provenienti dalla collezione di Sabino Sassaroli e le creazioni artistiche eseguite da fan di Alberto Sordi che da attore è diventato un’icona.
Per l’occasione, l’artista David Pompili ha voluto omaggiare Alberto Sordi e la sua grande amica e collega Monica Vitti con un’opera esclusiva. Saranno anche esposti il modello originale della divisa di vigile urbano dell’epoca in cui la indossò Alberto Sordi nel celebre film “Il vigile” del 1960 diretto da Luigi Zampa, messa a disposizione dal Museo della polizia municipale di Roma, e il modello identico della moto istituzionale color rosso usato dall’attore nello stesso film, fornito dal Comando provinciale dei vigili del fuoco di Pisa.

La rassegna costituisce un’occasione unica per scoprire il lato inedito e umano di un grande artista come Alberto Sordi. Un omaggio a un attore che ci ha regalato tante risate (mentre ci faceva riflettere), tuttora molto amato in tutto il mondo e che ha rappresentato l’Italia e gli italiani con i loro pregi e i loro difetti. Sordi è entrato nel cuore di tutti e, probabilmente, è stato ed è tuttora l’attore italiano più amato. Una rassegna importante anche per le nuove generazioni perché la memoria storica di un grande attore come Sordi non vada perduta e, al contrario, rigeneri. L’originale illustrazione del manifesto della rassegna è opera di Gaetano Bigi. La mostra resterà aperta fino al 5 settembre con ingresso libero (ad agosto dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22, a settembre dalle 16 alle 19). Sempre il 5 agosto, subito dopo l’inaugurazione della rassegna, si svolgerà l’evento-spettacolo (sempre con ingresso libero) che sta riscuotendo grande successo in tutta Italia, “Alberto Sordi segreto” tratto dall’omonimo libro pubblicato da Rubbettino editore e scritto da Igor Righetti, in cui per la prima volta viene raccontata la vita privata del grande attore.

Righetti farà scoprire chi fosse il suo illustre cugino fuori dal set e dalle apparizioni televisive ufficiali attraverso rivelazioni, aneddoti e curiosità, avvalendosi anche di immagini emozionanti, eccezionali e inedite molte delle quali provenienti dagli album di famiglia, video e musica. L’evento-spettacolo prende spunto dal motto di Alberto Sordi “La nostra realtà è tragica solo per un quarto: il resto è comico. Si può ridere su quasi tutto”, per dimenticare i mesi di reclusione a causa del Covid-19. Il volume sarà disponibile nel firma copie con l’autore. “Una presentazione divertente, lontana dai luoghi comuni, interattiva con il pubblico e ricca di buonumore – spiega il giornalista e conduttore radiotelevisivo – come avrebbe voluto essere ricordato Alberto, con quell’allegria che lui ci ha regalato attraverso i suoi film”. L’evento-spettacolo sarà introdotto dallo scrittore e autore di “Striscia la Notizia” Lorenzo Beccati. Parteciperà la contessa Patrizia de Blanck, grande amore di Sordi negli anni Settanta.

Durante lo spettacolo “Alberto Sordi segreto”, il pubblico scoprirà le sue abitudini, i suoi rimpianti, le sue manie, i suoi amori mai svelati, la sua umanità verso i più bisognosi, il suo modo di affrontare la vita, il suo rapporto con la famiglia, i giovani, la spiritualità. E ancora: le maldicenze e le menzogne dette su di lui, come nasce la leggenda della sua presunta avarizia, perché non si è mai sposato, perché non ha mai voluto fare spot pubblicitari o un programma televisivo tutto suo e come nascevano i protagonisti dei suoi film.

È prevista anche l’interazione con il pubblico presente attraverso un game-show con domande legate alla vita e alla produzione cinematografica di Alberto Sordi. Chi risponderà esattamente alle domande riceverà in omaggio una copia dell’ironico libro di Igor Righetti “Italia supposta” dedicato al suo illustre cugino.

Un evento-spettacolo per scoprire il lato privato di un grande artista come Alberto Sordi, ricco di emozioni, di ampio interesse e molto divertente così come era il celebre attore. Tutte le date e le località dell’evento-spettacolo vengono pubblicate, di volta in volta, sulla pagina ufficiale Facebook Albertosordiforever. Per informazioni: eventialbertosordi@mesepermese.it. Il volume “Alberto Sordi segreto” di Igor Righetti è disponibile nelle librerie, bookstore, Amazon e sul sito dell’editore www.rubbettinoeditore.it.

Più informazioni su