LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Fondazione Marmo organizza un’asta di beneficenza

A fine settembre nel centro storico di Carrara "Sarà l'occasione per ringraziare tutto il personale sanitario"

Più informazioni su

Una serata all’insegna della solidarietà con le vendita di opere d’arte e pezzi di artigianato artistico e una campagna per attivare donazioni tramite il 5 per Mille: sono queste le due nuove azioni che la Fondazione Marmo Onlus ha deciso di mettere in campo nelle prossime settimane.

“Abbiamo visto che, in questi mesi eccezionali dettati dall’emergenza Covid 19, la Fondazione – spiega la Presidente della Fondazione Marmo Onlus, Bernarda Franchi – è diventata un importante punto di riferimento per i tanti che vogliono aiutare e per quelle associazioni e istituzioni che operano a sostegno degli altri. Adesso come Cda abbiamo deciso di fare un passo ulteriore per avere una dotazione strutturata di fondi da destinare a sostegno di nuove iniziative di solidarietà e promozione sociale e culturale del territorio. Da qui l’idea di far partire dal prossimo anno la possibilità di destinare alla Fondazione il 5 per Mille, e di iniziative volte non solo a raccogliere risorse, ma anche a sensibilizzare la nostra comunità verso i temi della solidarietà e del volontariato come quella che faremo a fine settembre a Carrara”. “Vogliamo chiedere a tutti gli amici – è l’appello della Presidente Franchi – di darci di nuovo una mano raccogliendo opere d’arte e oggetti di artigianato artistico, che poi a settembre metteremo in offerta, quasi in una specie d’asta, per raccogliere altri fondi da utilizzare per le iniziative di solidarietà della Fondazione”.

La prima iniziativa, appunto, sarà la raccolta fondi straordinaria che si terrà a settembre nel centro storico di Carrara. “Una scelta non casuale – dice Franchi – perché pensiamo che il nostro centro storico cittadino debba tornare a essere il cuore pulsante di Carrara e quindi pensiamo che la nostra inizativa sarà utile anche ad aumentare il livello di attenzione e cura per questa zona della città”. “Sarà anche l’occasione – aggiunge la Presidente della Fondazione Marmo – per ringraziare pubblicamente tutto il personale della sanità, del volontariato e del sociale che nei mesi scorsi ha combattuto in prima linea contro l’emergenza sanitaria del Coronavirus e che avremo modo di applaudire di persona attraverso i loro rappresentanti”.

All’iniziativa stanno aderendo già diverse aziende e privati cittadini mettendo a disposizioni opere d’arte e manufatti di artigianato artistico come vasi, vassoi ed altri oggetti in marmo. Ad esempio si sa già che fa le opere che saranno messe in vendita ci sarà anche “Broken wing” di Marika Ricchi, l’ artista premiata per il Symposium del “Club Unesco Carrara” organizzato la scorsa estate. “Per fortuna a Carrara e nella nostra Provincia – conclude la presidente Franchi – abbiamo non solo una grande ricchezza di queste opere, ma possiamo contare anche su una straordinaria disponibilità di imprese e famiglie a aiutare che ora ne ha bisogno come hanno dimostrato nei giorni più duri dell’emergenza sanitaria quando alla Fondazione sono giunti in pochi giorni donazioni di oltre 1,2 milioni di euro”.

Più informazioni su