LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Si travestono da vigile e addetto Gaia, i ladri colpiscono a Montignoso

Entrati in casa, uno dei due malviventi ha distratto la signora eseguendo delle finte analisi al rubinetto mentre il complice è riuscito a convincere il marito a depositare contanti all'interno del frigorifero

Più informazioni su

Nuova truffa a Montignoso da parte di falsi addetti Gaia ai danni di una coppia di residenti. Nella giornata di ieri, mercoledì, due individui, uno vestito da vigile urbano e l’altro da tecnico Gaia (con finto logo aziendale applicato sulla giacca blu), hanno bussato alla porta di un’abitazione e sono riusciti a farsi aprire il portone dai proprietari, adducendo la scusa di dover verificare la presenza di amianto nell’acqua.

Entrati in casa, uno dei due malviventi ha distratto la signora eseguendo delle finte analisi al rubinetto mentre il complice è riuscito a convincere il marito a depositare contanti all’interno del frigorifero. Stavolta la truffa è andata a segno: una volta che i due falsi addetti si sono congedati e hanno lasciato l’abitazione, la coppia si è resa conto che i soldi contanti che erano stati riposti nel frigo erano spariti.

Gaia Spa, nega qualsiasi emergenza per inquinamento da amianto sull’acqua potabile e ricorda che i propri addetti, che si recano presso le abitazioni degli utenti previo appuntamento telefonico, «non effettuano campionamenti al rubinetto. Si invitano pertanto gli utenti alla massima prudenza e a segnalare subito la presenza di presunti truffatori nella propria zona di residenza con una telefonata alle Autorità competenti e al numero verde di Gaia 800-223377, gratuito da fissi e mobili».

Nelle scorse ore un’altra truffa molto simile a questa era stata segnalata nel comune di Luni, in provincia della Spezia.

(foto: repertorio)

Più informazioni su