LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vende alcolici a minorenni, locale sanzionato dalla polizia

È successo al Cinquale. Controlli degli agenti della Questura in tutta la provincia di Massa-Carrara

Non si ferma l’attività di prevenzione messa in atto dalla Polizia di Stato in attuazione dei servizi disposti dal Questore di Massa-Carrara allo scopo di garantire la sicurezza sul litorale del capoluogo apuano e nei luoghi della movida dove, nel corso della stagione estiva, si registra un alto numero di presenze, come la località Partaccia, Piazza Betti e la località Cinquale di Montignoso.

L’obiettivo è quello di prevenire la microcriminalità, il disturbo della quiete pubblica, l’abuso di sostanze stupefacenti e di bevande alcoliche. Le pattuglie della Squadra Volante e il personale della Squadra di Polizia Amministrativa della Questura, con l’ausilio di equipaggi del Reparto prevenzione crimine, hanno assicurato maggiore presenza e visibilità, garantendo una cornice di sicurezza fino a notte inoltrata, soprattutto in prossimità dei locali e delle discoteche presenti sul lungomare, così da evitare situazioni di disturbo per la quiete pubblica e prevenire fenomeni delittuosi connessi all’assunzione di bevande alcoliche.

Sono stati effettuati controlli mirati ad alcuni locali pubblici, uno dei quali, in località Cinquale, è stato sanzionato per somministrazione di bevande alcoliche a minorenni di età compresa tra 16 e 18 anni. Trattandosi di illecito di natura amministrativa, tale infrazione è punita con una sanzione pecuniaria che oscilla tra i 250 e i 1000 euro. In caso di recidiva, la sanzione prevede la sospensione di 3 mesi della licenza commerciale e una pena pecuniaria maggiore, compresa tra i 500 e i 2000 euro.

Per i titolari di esercizi pubblici, infatti, vige l’obbligo di chiedere un documento d’identità ai ragazzi che vogliano acquistare o consumare alcolici, al fine di accertare l’età del cliente.
Complessivamente nel corso dei controlli notturni, sono state identificate più di 60 persone e controllate più di 20 autovetture. I controlli proseguiranno per tutto il periodo estivo nel territorio della provincia.