LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

M5S: «Mai esasperare i toni sui social»

Il commento in merito allo scambio di battute denunciato dalla Uil avvenuto tra alcuni ambientalisti e cavatori.

“Al monte lavorano persone che meritano rispetto”. Si apre così la nota del Movimento Cinque Stelle di Carrara in merito allo scambio di battute denunciato dalla Uil avvenuto tra alcuni ambientalisti e cavatori.
“È risaputo che l’attenzione per l’ambiente è alta e doverosa quando si parla di attività di escavazione. È certo che la sensibilità verso il tema ambientale è in forte crescita su tutti i fronti e tutti gli ambiti, e noi per primi abbiamo a cuore questo argomento che abbiamo voluto mettere al centro nella redazione dei documenti che riguardano proprio l’attività estrattiva, ed in special misura nei PABE, facendo attenzione al gioco di equilibri obbligatorio fra tutto quello che si vorrebbe scrivere e la normativa sovraordinata cui si deve rispondere.
Detto questo, mai e poi mai si deve arrivare all’esasperazione dei toni augurando la morte a chi opera al monte perché ritenuto responsabile di quanto lì avviene, perché si sta parlando di qualcuno che lavora per portare a casa uno stipendio, di lavoratori, di persone.
Il rispetto per la persona deve essere tenuto presente sempre, e l’odio crescente che via social corre e arriva ad esternazioni infelici non ha davvero senso. Ci sentiamo distanti da quanto letto e ribadiamo il massimo rispetto per chi lavora e rischia la propria vita in cava”.