LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

‘Nonno’ corriere arrestato con 3,3 chili di cocaina: valore 100mila euro

Un insospettabile cittadino marocchino residente ad Aulla. L'operazione della Squadra mobile della Spezia

È stato arrestato dagli uomini della Squadra mobile della Questura della Spezia un corriere di sostanze stupefacenti che stava trasportando nella provincia spezzina una partita di cocaina pura del valore, all’ingrosso, di oltre centomila euro. Le indagini, scaturite da una segnalazione confidenziale, si concentravano su un insospettabile, un 70enne incensurato, cittadino marocchino, che veniva attenzionato dagli investigatori.

I primi servizi di osservazione permettevano di rilevare che il predetto manteneva, effettivamente, contatti con persone che orbitavano nel mondo dei consumatori di sostanze stupefacenti e che effettuava spesso viaggi fuori provincia, per motivi apparentemente ingiustificati.

L’uomo, intercettato nel pomeriggio di ieri, 28 luglio 2020, in prossimità del casello autostradale della Spezia, veniva fermato con la collaborazione di una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Pontremoli in servizio sulla tratta autostradale Cisa.

A seguito di perquisizione personale e veicolare il cittadino marocchino risultava trasportare tre panetti di sostanza stupefacente, del peso complessivo lordo di oltre 3,3 chilogrammi, risultata essere, a seguito di esame speditivo, cocaina di ottima qualità.

Una perquisizione nell’abitazione dell’arrestato, situata in Aulla (Massa-Carrara), permetteva di rinvenire e sequestrare alcuni bilancini di precisione, evidentemente utilizzati per lo spaccio al dettaglio. L’ingente quantitativo di cocaina, una volta immesso sul mercato al dettaglio, avrebbe fruttato circa un milione di euro. Era destinato al mercato spezzino e delle province limitrofe.
Dell’avvenuto arresto è stato quindi informato il Sostituto Procuratore della Repubblica di turno, Monica Burani.