LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Franchi Marmi a Piazza Affari, gli azionisti dicono sì

Le assemblee di TheSpac e dell'azienda carrarese hanno dato il via libera all'operazione di integrazione delle due società

Più informazioni su

TheSpac spa, la ‘Special purpose acquisition company’ promossa dagli imprenditori Marco Galateri di Genola e Vitaliano Borromeo-Arese Borromeo con l’avvocato Giovanni Lega, fa sapere che l’assemblea degli azionisti ha approvato la realizzazione dell’operazione di integrazione (‘business combinatio’) con Franchi Umberto Marmi spa, azienda leader nel settore della lavorazione e della commercializzazione del marmo di Carrara.

L’operazione prevede la fusione per incorporazione di Fum in TheSpac. Il via libera alla fusione, si legge in una nota, è stato dato dall’assemblea di TheSpac con il voto favorevole del 99,386% dei presenti corrispondente al 53,94% del capitale sociale ordinario

Prosegue così, viene sottolineato, il percorso verso la quotazione in Borsa dell’azienda attiva nel settore del marmo di Carrara. La fusione è stata inoltre approvata dall’assemblea straordinaria di Fum il 24 luglio scorso.

Marco Galateri, presidente e promotore di TheSpac, commenta: «Siamo molto soddisfatti dell’esito dell’assemblea, che conferma la qualità di un progetto in cui noi promotori abbiamo creduto fermamente, lavorando con passione e impegno durante uno dei periodi più difficili della storia recente del nostro Paese. Franchi Umberto Marmi è una delle vere eccellenze del made in Italy: azienda storica, con un business solido e prospettive di lungo periodo, lavora un prodotto unico e richiesto in tutto il mondo, il marmo di Carrara, conosciuto fin dall’antichità e grande protagonista della scultura rinascimentale».

Più informazioni su