LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Addio alla dottoressa Ariella Gatti, coordinatrice ostetrica del Noa

La notizia della prematura scomparsa ha lasciato nello sconforto tutte le colleghe e i professionisti che in tutti gli anni della sua attività hanno avuto il piacere di averla conosciuta e potuta apprezzare

Più informazioni su

Un altro grave lutto ha colpito la sanità apuana. È deceduta a 62 anni Ariella Gatti, coordinatrice ostetrica del Noa che per molti anni ha svolto la sua professione nei consultori apuani. La notizia ha lasciato nello sconforto tutte le colleghe e i professionisti che in tutti gli anni della sua attività hanno avuto il piacere di averla conosciuta e potuta apprezzare.

Sono tanti i ricordi di Ariella che vogliono arrivare ad abbracciare la sua famiglia e in modo particolare i suoi amatissimi figli. Così la ricordano le colleghe del consultorio: “Il giorno 25 luglio la nostra collega e amica Ariella ci ha lasciate. Ariella era una bella persona, bella di aspetto ma soprattutto bella dentro: solare, accogliente, sapeva creare un buon rapporto con tutti, non le piaceva imporsi, ma con il dialogo e il confronto cercava sempre di appianare i contrasti e le incomprensioni. È’ stata una mamma speciale, una figlia premurosa è piena di attenzioni, si è presa cura dei suoi familiari che potevano sempre contare sulla sua presenza e sulla sua disponibilità. Era sempre elegante, ben curata, con l’immancabile rossetto rosso e gli orecchini, era un’ottima cuoca ed anche molto abile nei lavori manuali. Una donna intelligente, colta e molto simpatica, le piaceva chiacchierare e scherzare ma era anche una professionista seria ed attenta, un’ostetrica capace di capire i bisogni delle donne, di entrare in empatia e di creare legami saldi e duraturi. Ciao Ari, ricorderemo le esperienze che abbiamo condiviso, il tuo sorriso e ti ringraziamo per quello che ci hai dato”.

Questo invece il ricordo delle colleghe dell’ospedale delle Apuane: “Ti salutiamo dalla tua finestra sul mondo, che rimarrà sempre la nostra finestra verso di te. Hai intrapreso con noi un percorso nuovo e coraggioso per te e hai fatto centro. Hai lavorato con noi con impegno, dedizione, eleganza, intelligenza e grande umanità, doti che non si trovano spesso tutte e assieme in un unico cuore e in un’unica persona. Nonostante la fatica e i momenti personali e lavorativi difficili sei stata tenace. Per ognuna di noi indistintamente sarai un ricordo costante in ogni nostro istante lavorativo”.

Le più sentite condoglianze alla famiglia di Ariella giungono anche da Elisa Bruschi, responsabile delle ostetriche dell’ambito di Massa e Carrara, da Cinzia Luzi, dirigente ostetrica dell’Azienda USL Toscana nord ovest, da Donatella Romagna, responsabile dei consultori apuani e da Monica Guglielmi, responsabile della Zona Apuana. Al cordoglio per la prematura e dolorosa scomparsa si unisce l’intera direzione dell’Azienda USL Toscana nord ovest.

Più informazioni su