LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La maggioranza: «Il Ministro Azzolina dia le dimissioni»

Più informazioni su

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stata approvata la risoluzione, firmata dai capigruppo di maggioranza Martinucci, Ronchieri, Bertucci, Amorese e da Cofrancesco, sulla problematica dei tagli alle scuole che il Ministro Azzolina ha annunciato sul nostro territorio.

“È un documento che rimarca l’attenzione del Sindaco e dell’Assessore Marnica sull’argomento, sia attraverso il contributo ai numerosi tavoli istituzionali, sia tramite la presenza in piazza agli scioperi, a cui hanno partecipato insegnanti, genitori e studenti – spiega Eleonora Cantoni, Presidente commissione Sociale, Sanità, Politiche giovanili e Pari Opportunità Comune di Massa – Un atto che tiene conto del ruolo centrale che la consulta comunale della disabilità, guidata dal Presidente Antonio Cofrancesco, con il prezioso contributo della Vicepresidente Fiorella Fambrini, dell’Assessore Amelia Zanti, della Presidente della commissione sociale Eleonora Cantoni, del Consigliere Nicola Martinucci e di tutti i rappresentanti degli istituti scolastici sul territorio comunale, ha svolto per prima per sensibilizzare sul tema. Problematica – prosegue Cantoni – che abbiamo voluto affrontare dal punto di vista della tutela dei diritti del lavoro degli insegnanti ma principalmente da quello delle esigenze dei ragazzi, in special modo diversamente abili, il cui percorso di inclusione potrebbe essere seriamente danneggiato dalla creazione di classi “pollaio” che potrebbero essere conseguenza della diminuzione dei posti annunciata”.

“Tutto ciò avviene in un una Provincia duramente colpita dal Covid-19 e che come tale dovrebbe essere, prima di ogni altra, tutelata con tutte le misure di sicurezza previste nella normativa anticontagio, primo fra tutti il distanziamento. Con questo atto – continua la presidente – andiamo in concreto a chiedere che, affinchè nell’integrazione dell’organico di diritto con l’organico di fatto, vengano implementi quei posti
che sono venuti meno nel nostro territorio, in base alle reali necessità e non a quanto freddamente deciso dal ‘’cervellone del MIUR’’ che non tiene conto delle reali esigenze della nostra Provincia. Chiediamo inoltre che il Ministero ci destini maggiori risorse economiche al fine di garantire ai nostri ragazzi spazi e risorse adeguate per la ripresa delle scuole in sicurezza a settembre”.

Infine un appello, “affinchè il Ministro Azzolina dia le dimissioni – conclude Cantoni – per non aver mantenuto le promesse e gli impegni presi di non decidere su alcun taglio, considerato anche che altri territori regionali hanno avuto, viceversa, un aumento dei posti: la nostra Provincia come sempre viene ad essere il fanalino di coda rispetto ad altre zone che evidentemente sono considerate elettoralmente più appetibili”.
L’atto è stato approvato in Consiglio Comunale con i voti favorevoli della sola maggioranza.

Più informazioni su