LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Artigianato, finalmente sbloccati i fondi per la cassa integrazione

Cisl: «Ora saldare anche maggio e giugno, situazione insopportabile per i lavoratori»

Più informazioni su

“Oggi il Governo ha sbloccato il pagamento dei fondi a FSBA (la cassa integrazione artigiana). Finalmente una buona notizia anche per gli 80 mila lavoratori dell’artigianato toscano che riusciranno così a vedersi pagato il mese di Aprile.” A dirlo è il segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, Ciro Recce. Le risorse destinate a FSBA erano state stanziate con il Decreto Rilancio a Maggio scorso, ma finora solo una prima tranche era stata trasferita nelle casse del Fondo che provvede al pagamento della cassa integrazione per i  lavoratori dell’artigianato.

“L’auspicio è che ora, velocemente, si possa procedere anche al pagamento delle altre risorse, necessarie a pagare anche maggio e giugno. I lavoratori dell’artigianato sono stanchi di aspettare, la situazione è insopportabile, in tanti nelle ultime settimane ci hanno segnalato di non riuscire più ad andare avanti.”

Sull’argomento riportiamo di seguito l’intervento di Andrea Figaia, segretario provinciale di Massa-Carrara della Cisl.

Buone notizie per i lavoratori dell’artigianato toscano. Questa mattina sono state accreditate le risorse da parte del Governo sul conto di Fsba ed iniziano contestualmente i pagamenti da Aprile 2020. Le risorse contenute nel decreto Rilancio ammontano a 516 milioni di euro.

Ricordiamo che l’ente bilaterale aveva pagato solo Marzo 2026, in un contesto Covid che si sta dimostrando sempre più distruttivo per l’economia locale, le piccole imprese, i lavoratori addetti.

Il sindacato confederale si è impegnato durante in questo periodo sia a livello nazionale, che regionale, al fine di arrivare all’obiettivo raggiunto oggi.
La domanda va presentata on line dal sito di Fsba l’ente bilaterale nazionale che è incaricato di gestire il pagamento straordinario di questa cassa integrazione Covid19.

L’ente bilaterale precisa che ‘le DOMANDE COVID-19 PRESENTATE SONO AUTOMATICAMENTE PROROGATE DA SISTEMA AL 31 AGOSTO 2020.  IL SISTEMA CONSENTE LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE COVID-19 A PARTIRE DALLA DATA 23/02/2020 AL 31/08/2020. IL LIMITE DI 9 + 5 + 4 SETTIMANE È GESTITO DA UN CONTATORE AZIENDALE IN FASE DI RENDICONTAZIONE DELLE ASSENZE. LE DOMANDE GIA’ PRESENTATE POSSONO ESSERE PROROGATE DAGLI UTENTI AZIENDE/CONSULENTI, VARIANDO LA DATA FINE. N.B. Il limite aziendale è pari ad un massimo di 18 settimane (90 giorni in caso di attività lavorativa aziendale su 5 giorni a settimana e 108 giorni in caso di attività lavorativa aziendale su 6 giorni a settimana).

Finalmente una buona notizia anche per gli operai e gli addetti dell’artigianato che riceveranno le risorse promesse e spettanti e che hanno ricevuto solo una piccolissima tranche dichiara  Andrea Figaia Segr. Conf. Toscana Nord . Avanti così nell’interesse dei lavoratori sempre più penalizzati. Una boccata di ossigeno in vista dell’autunno. Siamo fortemente preoccupati ma anche determinati per provare a risolvere i mille grandi problemi aggiuntivi che questa pandemia sta creando. Pe oggi bene cosi’ !

Il Fondo di Solidarietà Bilaterale alternativo per l’Artigianato è stato istituito dalle Parti Sociali Nazionali in attuazione dell’articolo 3, comma 14, della legge n.92/2012 (Riforma Fornero) e dell’art. 27, del d.lgs n.148/2015.
FSBA interviene a favore dei lavoratori dipendenti delle imprese artigiane iscritte a EBNA/FSBA, con prestazioni integrative, in caso di sospensione o riduzione dell’ orario di lavoro per difficoltà aziendale.

Più informazioni su