LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ecco il Piano scolastico 2020-2021: mezzo milione per la ripartenza

Il presidente della Provincia di Massa-Carrara, Lorenzetti: «Ci siamo aggiudicati il massimo dei finanziamenti per consentire l’avvio degli interventi a stretto giro per la ripresa di settembre»

In arrivo per tutte le scuole della provincia di Massa-Carrara 500mila euro (lordi) per la ripresa delle attività didattiche. Uno schieramento di fondi, provenienti dal Pon (Piano operativo nazionale) per preparare al meglio il ritorno in classe dei ragazzi il prossimo 14 settembre, dopo l’interruzione causata dall’emergenza Covid-19. I finanziamenti, presentati questa mattina, giovedì, nel corso della conferenza stampa dal presidente Gianni Lorenzetti, dal consigliere provinciale Stefano Alberti e della responsabile del Servizio Patrimonio e fabbricati della Provincia, Marina Tongiani, permetteranno di realizzare diversi interventi come la creazione di aule adatte ad ospitare le classi più numerose, la messa in sicurezza di controsoffitti e adeguamenti igienico-sanitari.

“Non è stato un percorso facile, viste anche le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria – ammette Lorenzetti – ma oggi più che mai possiamo essere soddisfatti della presentazione del piano scolastico 2020-2021”. Dopo l’avvio dei tavoli tecnici con i vari istituti agli inizi di giugno per discutere delle criticità e delle problematiche, che spaziavano dal distanziamento necessario all’interno di ogni aula, alla questione legata al trasporto pubblico locale, fino alle criticità legate alla questione degli organici e dell’inclusione degli studenti disabili, si è arrivati alla formazione di un tavolo regionale ed è stata convocata la conferenza dei servizi di livello provinciale per consentire entro il 16 luglio la consegna del quadro aggiornato della situazione. “Poi il 7 luglio scorso la bella notizia – racconta il presidente della provincia -: la nostra provincia si è aggiudicata il massimo dei finanziamenti per consentire l’avvio degli interventi a stretto giro per la ripresa di settembre. Le necessità sono molte, per soddisfarle tutte sarebbe stata necessaria una somma superiore al milione mezzo di euro, quindi siamo stati costretti a fare una scelta di priorità di intervento, sperando magari in una possibile riapertura dei termini per poter accedere a ulteriori finanziamenti”.

Gli interventi previsti dal Piano scuola 2020-2021 riguarderanno: il Liceo artistico Palma Massa, dove è stato scelto di intervenire sull’alloggio dell’ex custode realizzando due aule (55 mila 396 euro) e sul laboratorio di via Simon Musico, ristrutturando due locali (73 mila 208 euro); il Liceo scientifico Fermi Massa, dove verranno eseguiti lavori di tramezzatura e divisione di aule con 40 mila 845 euro; L’Itis Meucci Massa subirà lavori di adeguamento dei servizi igienici (62 mila 464 euro); al Liceo Pascoli Massa, uno dei plessi più critici dati i recenti fatti di cronaca avvenuti a gennaio, verranno effettuati gli interventi più cospicui: la Provincia era intervenuta con lavori di messa in sicurezza e con un monitoraggio costante e le rilevazioni effettuate anche con termo camera hanno messo in evidenza la necessità di intervenire su diverse porzioni di soffitto per cui con questo intervento si finanziano lavori per la realizzazione di controsoffitti per 120 mila euro; All’Istituto Toniolo di Massa verranno effettuati lavori di adeguamento dei bagni per 45 mila euro; e infine, al Liceo Montessori Marina di Carrara il rischio da eliminare è quello legato al ribaltamento delle pareti per cui verranno eseguiti lavori per 91 mila euro.

L’inizio dei lavori è previsto per la prossima settimana ed entro il 15 settembre, giorno dell’inizio del nuovo anno scolastico, dovrebbe essere tutto pronto. “Se le ditte non dovessero riuscire a completare i lavori – spiega la responsabile Tongiani – apriremo gli edifici a scaglioni, in modo tale da consentire comunque ai ragazzi di tornare a scuola”.