LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Romagnano, arrivano le prime riconferme

Ds Gabriele Panizzi: “Prima di tutto la salvezza, poi si vedrà”

Più informazioni su

    La squadra amaranto, appena salita in Prima Categoria, da diversi giorni è già al lavoro e dalla scorsa settimana sono state ufficializzate le prime riconferme. Il diesse Gabriele Panizzi ha iniziato come da programma le miticolose operazioni dedicate alla riconferma dei giocatori che lo scorso campionato hanno centrato l’obiettivo principale. Non dimentichiamo che il team di mister Paolo Alberti è stato l’unico rappresentante di categoria a tenere alto il nome della Delegazione di Massa Carrara, aggiudicandosi oltre al campionato anche la finalissina di Coppa Toscana, ma come sappiamo tutto è andato in archivio senza giocare il match contro i fiorentini della Sancascianese.

    Le prime ufficializzazioni riguardano i “vecchi” protagonisti: si è iniziato con la “firma” dal reparto offensivo, con i noti Leonardo Giulianelli, Matteo Costa e Gabriele Del Sarto, tre uomini chiave che hanno contribuito non poco al corposo bottino dei 54 centri stagionali nelle 22 gare disputate. Nella giornata di mercoledi 22 luglio è stata la volta di capitan Andrea Dell’Amico (foto) e del 2001 Mulinacci.

    Nei prossimi giorni si attende la stretta di mano di altre colonne come Tatiano “highlander” Nardini, Damiano Domenici e l’esterno Perinelli. Per quanto riguarda nuovi arrivi ancora bocche cucite, ma voci vicine alla società affermano che c’è già l’accordo con qualche giocatore di livello.

    Di seguito le parole del direttore: “L’obiettivo del club è quello di arrivare alla salvezza il più presto possibile, visto che il girone molto probabilmente sarà composto da 13 al massimo di 14 squadre. Dopo questo primo traguardo, senza dimenticare il cammino in Coppa Toscana, tutto quello che verrà in più sarà certamente di guadagno. CErcheremo di costruire una squadra equilibrata, faremo un mix di esperienza con ragazzi 99 e 2000, adatti a fronteggiare la difficile categoria”.

    Più informazioni su