LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massese, le sirene di mercato

Due nomi lussuosi nel mirino di Pantera, ma anche under della Berretti e giovanotti della “cantera“

Più informazioni su

Dopo le prime due settimane di grandi acquisti, nomi importanti del calibro di Barsottini, Zambarda, Rudi, Battistoni, Lucaccini, Marcon, Donati, Leonardi, Igbineweka e Kouko, negli ultimi giorni la Massese della coppia Pantera/Gassani si è dedicata alla presentazione ai media, con interviste degli stessi che si sono dimostrati orgogliosi di vestire la blasonata maglia a strisce. Per quanto riguarda altri arrivi, dalla società non passa uno spillo ma i ben informati ci comunicano che da qui a breve altri nomi di prestigio potrebbero sposare la causa bianconera.

Il primo grande nome della lista è quello del corteggiatissimo Matteo Remorini. Trattativa iniziata tra le parti che necessita di tempo visto che il ragazzo sta aspettando risposte dalla Lucchese, per coronare il sogno di giocare nei professionisti, e che ha ricevuto una grossa offerta dall’ambiziosa Albalonga. Si sa che il ragazzo ha il cuore a Massa e pertanto non ha chiuso le porte al ritorno agli “Oliveti”.

Un altro arrivo potrebbe essere Tommaso Pierangioli del Grosseto, centrocampista offensivo ma capace di fare molto bene anche la mezzala e l’esterno. Anche in questo caso la Massese e il suo procuratore Biagiotti si sono già parlati, anche per lui sta però aspettando comunicazioni dal Grosseto.

Grande lavoro anche per quanto riguarda gli under: dalla “cantera” saliranno in prima squadra Bennati, Barattini, Michelangelo Baldini, Galloni, Gennuso, Luca Manfredi e Filippo Manfredi (i quali hanno già avuto minutaggio), nonché i due portieri Ceccarelli e Pennacchi. Oltre ai prodotti di casa, si sta trattando due profili da Berretti prof. Per integrare un’ossatura di nomi di categoria superiore e di esperienza la “Pantera band” punta molto sulla crescita dei giovani di proprietà, visto che questi ragazzi quando chiamati in causa hanno dimostrato il loro valore, a cominciare da Galloni e Manfredi Filippo da considerarsi due titolari.

Più informazioni su