LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Un primo semestre da record per La Voce Apuana: lettori a +82%

I dati non lasciano spazio a dubbi: gli utenti unici medi sono stati quasi 28mila al giorno. Leadership confermata anche sui social. Il direttore Bernabè: «Durante il covid siamo stati una finestra per gli apuani costretti a casa»

Più informazioni su

Continua a macinare record di lettori La Voce Apuana a pochi giorni dal suo terzo compleanno. Il quotidiano online della provincia di Massa-Carrara ha registrato un primo semestre 2020 come non era mai accaduto prima. I dati certificati Google Analytics non lasciano spazio a dubbi: in media, nei primi sei mesi di quest’anno, gli utenti unici del nostro giornale sono stati quasi 28mila al giorno (precisamente 27.987), in aumento dell’82% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Stesso trend per le sessioni passate da una media quotidiana di 19.326 a 36.234 (+87%). Record anche per le pagine viste: la media mensile sfiora i 2 milioni.

Una leadership dell’informazione locale confermata anche dai numeri dei social network: coi suoi oltre 22mila follower su Facebook La Voce Apuana si conferma al vertice assoluto della classifica dei giornali locali della provincia di Massa-Carrara. Il popolare social network è un luogo di conversazione, una bacheca nella quale commentare le ultime notizie e gli avvenimenti della provincia e anche inviare le proprie segnalazioni.

«La Voce Apuana – commenta il direttore Matteo Bernabè – in questo durissimo inizio di anno, caratterizzato dall’emergenza coronavirus e dal relativo lockdown, è stata una vera e propria finestra sulla provincia per gli apuani bloccati in casa e alle prese con il momento più difficile della storia recente dell’Italia e del mondo. Abbiamo cercato di raccontare la nostra provincia nel miglior modo possibile e i risultati ci hanno premiato ancora una volta. I miei ringraziamenti vanno innanzitutto ai lettori sempre più numerosi e alle collaboratrici e ai collaboratori del nostro giornale».

«E, nonostante il momento di crisi economica, la nostra crescita – prosegue il direttore – è stata percepita anche da imprese, associazioni, enti pubblici e operatori economici apuani ed extra-provinciali che credono sempre più nel nostro giornale come un ottimo veicolo di pubblicità per le loro attività e iniziative. Anche a loro va il nostro ringraziamento».

Più informazioni su